Home / Ternana / Brescia-Ternana 0-0: il punto tecnico sulla sfida
Nutrizionista Greta Astorri Valentini

Brescia-Ternana 0-0: il punto tecnico sulla sfida

SERIE B BRESCIA-TERNANA Il quarto risultato utile su altrettante gare di campionato disputate finora ha mostrato una Ternana combattiva e volitiva, anche quando la situazione si complica notevolmente. Resistere in dieci per un tempo intero in casa del forte Brescia non è da tutti, ma le Fere di mister Tesser sono uscite dal Rigamonti con un punto preziosissimo.

MODULI INIZIALI La Ternana si schiera in terra lombardo con il consueto 4-3-1-2 e le indicazioni emerse durante la settimana di allenamenti sono state rispettate. Meccariello prende il posto al centro della difesa dell’infortunato Ferronetti, mentre Valjent agisce da titolare nel ruolo di mezzala destra vincendo il ballottaggio con Crecco. Dall’altra parte il Brescia scende in campo con 3-5-2 abbastanza offensivo e infatti nel primo tempo i rossoverdi soffrono tanto. Budel nell’insolito ruolo di difensore imposta dalle retrovie, Oliveira da qualità al centrocampo e Sestu sulla fascia destra è un vero motorino. In avanti la fisicità di Corvia impensierisce la difesa umbra mentre Valotti dimostra un pericolosità palla al piede superiore a quanto ci si aspettava.

TERNANA IN DIECI Il rosso rimediato da Vitale per un doppio giallo arrivato nell’arco di un minuto lascia la Ternana in dieci uomini proprio alla fine del primo tempo. Nella ripresa Tesser fa entrare i suoi con una punta in meno, in quanto sostituisce Ceravolo per inserire Janse nel ruolo di terzino. Paradossalmente i rossoverdi nella prima metà della ripresa soffrono meno rispetto alla prima frazione visto che dovendo mantenere il baricentro basso causa inferiorità numerica, concedono al Brescia molti meno spazi. Solo in una circostanza con Sestu le Rondinelle sono pericolose, ma nella circostanza tutto nasce da uno svarione di Meccariello.

ENTRA CARACCIOLO, FINALE DI SOFFERENZA Iaconi capisce che palla a terra il Brescia non può più sfondare e quindi inserisce Caracciolo per Valotti. L’Airone si piazza stabilmente in area di rigore rossoverde e gli ultimi venti minuti di gara sono un continuo lancio lungo da parte dei biancoblù. Il bomber bresciano colpisce anche una clamorosa traversa ma la Ternana regge in modo stoico e alla fine porta a casa un pareggio fortunato ma nel complesso meritato contando soprattutto l’espulsione di Vitale.

Riccardo Tommasi

Avatar