Home / Promozione / Amerina, pazzesco 3 a 2 in coppa contro la Vis Fossato
Accademia Rousseau

Amerina, pazzesco 3 a 2 in coppa contro la Vis Fossato

AMERINA: Listanti, Verlezza, Colangelo, Lucarelli (3’st Masci), Cardinali, Scoccione, Marino, Sacconi, Leonardi, Scaia (12’st Ceccarelli), Viola (25’st Trenta)

A disp: Grisci, Gatti, Tini Brunozzi, Nechytaliyuk

All. Onorato

VIS FOSSATO: Bellucci S., Smacchi (12’st Dragoni), Monacelli, Rogo, Procacci, Stacchiotti (1’st Lupi), Hoxha (27’stBellucci N.), Santana, Kola, Pecci, Gjeci

A disp: Santini, Bellucci L., Ciarafischi, Levato

All. Pallotta

Reti: 17’st Leonardi (A), 37’st Dragoni (V), 39’st Kola su rig. (V), 46’st Ceccarelli (A), 48’st Sacconi (A)

Note: espulso al 45’st Procacci (V). Ammoniti Cardinali, Scoccione, Marino e Rogo

 

Emozioni a non finire al Paticchi di Amelia dove nell’andata dei quarti di finale di Coppa Italia di Promozione i padroni di casa battono la Vis Fossato al termine di un match dai due volti. Infatti per un’ora non succede praticamente nulla, poi arrivano ben cinque reti in mezz’ora. Ma andiamo con ordine. Nel primo tempo le due squadre si studiano e la prima azione da gol vede Leonardi provare il pallonetto da posizione defilata con la sfera che incoccia il palo. Al 28′ rispondono gli ospiti con Kola che però calcia alto. Nel finale di frazione prima Cardinali e poi ancora Leonardi costringono Bellucci alla respinta. Nella ripresa la musica sembra non cambiare ma al 17′ come un lampo arriva il vantaggio dell’Amerina: lancio dalle retrovie per Leonardi che sfrutta un’indecisione della difesa avversaria e batte a rete portando avanti i suoi. I ragazzi di Onorato controllano bene la gara ma negli ultimi minuti ecco il primo ribaltone. Al 37′ Listanti non trattiene un tiro di Pecci e Dragoni a porta vuota segna il pareggio. Due minuti dopo Scoccione stende in area di rigore Kola ed è proprio quest’ultimo dagli undici metri a portare in vantaggio i rossoblù. La Vis Fossato sembra ormai sicura del successo e invece nei minuti di recupero succede l’incredibile. Al 45′ Procacci sgambetta Leonardi lanciato a rete e per il direttore di gare è rosso diretto. Sulla seguente punizione Ceccarelli pennella una parabola imprendibile e realizza il 2 a 2. L’Amerina ha la forza di credere nell’impresa e nell’ultima azione della gara Sacconi scarica in rete un palla vagante in area fissando il 3 a 2 finale che consente ai biancocelesti di poter giocare il ritorno potendo contare su due risultati su tre.

Riccardo Tommasi

Avatar