Home / Promozione / Olympia Thyrus-Bastardo 2-3: sconfitta rocambolesca per i padroni di casa
Accademia Rousseau

Olympia Thyrus-Bastardo 2-3: sconfitta rocambolesca per i padroni di casa

OLYMPIA THYRUS : Bernardini, De Vivo, Francioli, Giordano, Martella, Bartoli, Giubila, Agostini, Sciaboletta, Virgilio, Tarani (34′ st Shanini). A disposizione Quaranta, Pernazza, Casali, Berretta, Mansueti, Carollo. Allenatore Felli.

NUOVA GUALDO BASTARDO: Romagnoli, Trajanoski, Gubbini, Giardini, Boccali, Brunelli, Hysenaj, Pugnali (24′ st Scoppoletti), Ceppodomo (Magnaricotte), Tomassoni (45′ st Filippucci), Ravo. A disposizione Cimarelli, Botti, Gentili, Limini. Allenatore Proietti.

Arbitro Reali di Foligno (assistenti Cupello e Menichetti di Orvieto).

Reti 9′ pt Ceppodomo, 28′ pt Ravo, 30′ pt Sciaboletta, 42′ pt Virgilio, 42′ st Hysenaj.

Note: Espulso 49′ st Martella. Spettatori 110, con larga rappresentanza ospite.

Sconfitta casalinga dell’Olympia Thyrus superata dalla Nuova Gualdo Bastardo, nella quarta giornata del campionato di Promozione, girone B. La partita è stata vivace, soprattutto nella prima frazione, con le due squadre che si sono affrontate a viso aperto, con un gioco piacevole e ricco di agonismo. L’Olympia Thyrus era reduce dal successo di coppa, ottenuto a Petrignano e ha cercato, a tutti i costi, di sfatare il terreno amico.

La squadra allenata da Proietti, dopo le sfuriate iniziali dei padroni di casa, ha replicato con azioni in contropiede e al 9′ è pervenuta in vantaggio con Ceppodomo, che dopo aver saltato tutta la difesa, portiere Bernardini compreso, segna il gol del vantaggio. Si scatena Virgilio che su punizione, da una ventina di metri, colpisce la traversa, poi ci prova con un tiro al volo, dal limite dell’area di rigore, la palla finisce di poco a lato. Opportunità di raddoppiare per gli ospiti  con Tomassoni ma Bernardini è lesto ad intercettare. Rapido capovolgimento di fronte con Sciaboletta solo davanti a Romagnoli, l’azione sfuma. Ancora una ripartenza per la Nuova Gualdo Bastardo, con Ravo, al 28′, che deposita la palla alle spalle di Bernardini. L’Olympia Thyrus si riprende subito dal ko e attacca come un toro infuriato. Al 30′ calcio d’angolo di Tarani, colpo di testa di Sciaboletta che accorcia le distanze. Poco dopo è Tarani, servito da Sciaboletta, ad avere la possibilità di trafiggere l’estremo difensore ospite, la palla finisce pochi centimetri sopra la traversa. E’ il campanello d’allarme perchè Giubila, fa tutto da solo, salta la retroguardia avversaria, manda la sfera al centro per Virgilio che di testa non ha difficoltà a pareggiare, 2-2.

Dopo il riposo un tiro di Giubila fa la  barba al palo, poi la gara cala di tono, con Olympia Thyrus e Nuova Gualdo Bastardo che sembrano accontentarsi del pareggio. Soltanto nelle ultime battute la partita si vivacizza con una punizione di Tomassini, ma Bernardini s’allunga e para, poi è Shanini, da poco sul terreno di gioco, prova a superare Romagnoli. Al 42′ gli ospiti, quasi inaspettatamente, si riportano in vantaggio con Hysenaj che in mischia insacca, per il gol che vale tre punti. I padroni di casa prendono d’assalto la porta avversaria, senza troppa fortuna.

 

Tommaso M. Ferrante

Avatar