Home / Ternana / TOP&FLOP di Virtus Entella – Ternana
Nutrizionista Greta Astorri Valentini

TOP&FLOP di Virtus Entella – Ternana

TOP&FLOP VIRTUS ENTELLA – TERNANA Tutti gli aspetti positivi e negativi della gara di Chiavari:

TOP

1 – GOL DI BOJINOV – Finalmente il bulgaro si sblocca, il gol avviene in maniera fortunosa ma alla fine arriva. La sua prestazione è generosa, si impegna molto e lotta sempre sul pallone. Per la sua grinta e per il suo temperamento è da elogiare, il gol rende la sua prestazione ancora migliore, peccato non sia servito a nulla.

2 – RIPRESA – Nel secondo tempo la Ternana è partita con un altro spirito, forse la strigliata di Tesser negli spogliatoi è servita ai rossoverdi. Le Fere trovano subito il gol con Bojinov ma poi si assopiscono con il passare dei minuti risvegliandosi solo nel recupero quando Diop centra in pieno la traversa.

3 -ESORDIO TAURINO – Le assenze in attacco costringono il mister a buttare nella mischia il giovane classe ’95 al primo gettone nel campionato cadetto. La sua prestazione è buona, gioca bene e non si fa intimorire dagli avversari.

FLOP

1 – PAPERA DI BRIGNOLI – L’errore è lampante, una squadra di Serie B che si deve salvare non può prendere gol in quella maniera. Questi errori di disattenzione nell’arco del campionato costano cari;  il portiere rossoverde ha sbagliato la valutazione del cross, vuoi che la palla si sia abbassata per il forte vento, ma purtroppo l’errore è di quelli grandi. La Ternana non può permettersi un’altro svarione di un suo giocatore!

2 – CAMBIO DI MODULO – Forse inserire Valjent al posto di Falletti, passare al 4-4-2, e quindi coprirsi nel cercare di ottenere il pareggio è stata una mossa che si poteva fare verso i minuti finali di match. Il trequartista uruguaiano, anche se non ha giocato una buona partita, era l’unico che poteva dare quella imprevedibilità alla manovra offensiva, invece si è passati ad un centrocampo più muscolare che non ha permesso sbocchi in attacco.

3 – VITALE – E’ appurato che l’ex Napoli non è un terzino. Il suo ruolo nel modulo 4-3-1-2 snatura le sue qualità, anche in questa gara la sua prestazione non è stata granchè. Non è il giocatore che avevamo visto due campionati fa!

Alessandro Madolini

Alessandro Madolini