Home / Ternana / TOP&FLOP di Bari – Ternana
Nutrizionista Greta Astorri Valentini
Ternana, gli ex rossoverdi nel girone delle Fere
foto Ternana Calcio

TOP&FLOP di Bari – Ternana

SERIE B BARI – TERNANA Tutti gli aspetti positivi e negativi della gara del San Nicola:

TOP

1 – CAMBIO DI MODULO- Il tanto atteso cambio di modulo è arrivato, il tecnico rossoverde opta per il 3-5-2. Le Fere grazie a questo nuovo atteggiamento tattico sfruttano molto le corsie laterali ed infatti il gol avviene sul primo traversone utile effettuato sulla corsia di destra da Gavazzi. Il folto centrocampo, poi, ha permesso di imbavagliare gli avversari, è stato un muro invalicabile per gli avanti del Bari.

2 – CAPARBIETÀ’ – La Ternana nella gara in terra pugliese hanno messo in luce una grande caparbietà nel portare a casa tutta la posta in palio. Gli undici rossoverdi, difronte agli attacchi avversari, non si sono disuniti ed hanno sfoderato una prestazione tutta grinta e determinazione. E’ da questo atteggiamento che deve ripartire la compagine allenata da Tesser.

3 – AVENATTI – E’ l’uomo in più di questa Ternana, il suo gioco è determinante per i rossoverdi anche perchè è l’unico attaccante che tiene palla e fa risalire la squadra. Il gol è la ciliegina sulla torta di una partita giocata molto sul sacrificio ma quando arrivano dei cross invitanti l’uruguaiano ci va a nozze e grazie alla sua incornata firma tre punti preziosissimi per le Fere.

FLOP

1 – ARBITRO – Ancora una volta una direzione di gara non all’altezza della situazione. Il signor Pairetto fischia troppo ed estrae molti cartellini gialli, la partita non si dimostra “cattiva” ed il metro di giudizio intrapreso dall’arbitro è troppo severo. Anche l’espulsione di Popescu appare alquanto esagerata, giusta la prima ammonizione al difensore rossoverde, troppo fiscale la seconda per un contatto corpo a corpo che non appare per niente duro.

2 – ERRORI SOTTO PORTA – Nel primo tempo la gara poteva essere chiusa ma gli errori sotto porta possono costare cari a questa Ternana. Ceravolo ha avuto l’occasione per blindare il match, purtroppo l’occasione è sfumata perchè l’attaccante ha deciso di calciare in bocca al portiere piuttosto che  mettere il pallone in diagonale sul palo opposto o addirittura effettuare un pallonetto e quindi scavalcare l’estremo del Bari.

3 – TANTE ASSENZE – Per fortuna i tanti assenti nelle fila Ternana non condizionano il match, però l’ennesima espulsione costa cara alla rosa risicata che ha a disposizione mister Tesser. Contro lo Spezia ancora una volta si dovranno fare i conti con le tante defezioni!

Alessandro Madolini

Alessandro Madolini