Home / 1°, 2° Categoria / Coppa Umbria 3°Cat, Nuova Gualdo Narni-Virtus Amerina 3-0
Nutrizionista Greta Astorri Valentini

Coppa Umbria 3°Cat, Nuova Gualdo Narni-Virtus Amerina 3-0

NUOVA GUALDO NARNI: Bontempi, Fucina, Zait, Bernabei, Cananzi, Salvini, Battistoni, Fuclenara, Carpinelli, Falasco, Aziri. Sono entrati nella ripresa: Caripoti, Federici, Cionco, Scosta, Camilluzzi

A disp: Fidati

All. Alessandro Proietti

VIRTUS AMERINA: Chieruzzi W., Chieruzzi L., Roccalto, Di Domenico, Angelucci, Federov, Rossini, Persichetti, Viola, Ottaviani, Arcangeli. Sono entrati nel corso della ripresa: Paolocci, Miliacca, Succhieralli, Pernazza

A disp: Pedro, Marifi, Pitaro

Arbitro: Proietti di Terni

Reti: 5’pt Aziri (N), 18’pt Falasco (N), 7’st Cananzi (N)

Note: spettatori presenti 50 circa, ammoniti Bernabei, Rossini e Persichetti

 

Mette una seria ipoteca sul discorso qualificazione la Nuova Gualdo Narni che nell’andata degli ottavi di Coppa Umbria di Terza Categoria batte al San Paolo di Narni Scalo la Virtus Amerina per 3 a 0. Inizio di fuoco per i rossoblù che dopo solo cinque minuti sbloccano il punteggio: Aziri va in pressione su un difensore ospite e questo nel tentativo di rinviare calcia addosso al numero undici della Nuova Gualdo Narni con la carambola che si insacca in rete. Al 18′ arriva anche il raddoppio grazie a Falasco che ribatte in rete una respinta di Chieruzzi dopo un tiro dalla distanza di Zait. Nella ripresa arriva subito il tris narnese con Cananzi che per mezzo di un tiro-cross su punizione beffa ancora il portiere avversario facendo 3 a 0. Nel finale i biancocelesti si riversano nella metà campo dei locali per segnare il gol che riaprirebbe la contesa. Al 18′ ci prova Pernazza su punizione ma la sua conclusione finisce alta. Successivamente Bontempi è miracoloso su Ottaviani, mentre proprio in pieno recupero Succhiarelli di testa manda a lato un cross al bacio di Pernazza. Termina quindi 3 a 0 per la Nuova Gualdo Narni e alla Virtus Amerina nella sfida di ritorno servirà un mezzo miracolo per andare ai quarti di finale.

Riccardo Tommasi

Avatar