Home / 1°, 2° Categoria / 1° Categoria / Montefranco, il comunicato della società dopo la partita contro la Fornolese
Accademia Rousseau

Montefranco, il comunicato della società dopo la partita contro la Fornolese

MONTEFRANCO Riportiamo una nota della società ASD Montefranco in merito al match odierno che si è disputato al comunale contro la Fornolese con 2-0 finale maturato per gli ospiti

L’ASD Montefranco, società con una storia calcistica ventennale, per la prima volta in assoluto si trova nella situazione di dover far presente quanto accaduto nella partita di campionato Montefranco-Fornolese giocata oggi allo Stadio Comunale. Cerchiamo di riportare in breve quanto accaduto; intorno al 30′ del primo tempo, con il risultato ancora sullo 0-0, durante una mischia in area del Montefranco, un attaccante della Fornolese calcia in porta colpendo il difensore del Montefranco Toretti prima nel ginocchio poi in un braccio, l’arbitro concede il rigore ed ammonisce, invece dello stesso Toretti, un altro nostro calciatore già ammonito in precedenza e quindi espellendolo, confondendo clamorosamente il calciatore reo di aver preso la palla con la mano. A seguito di vibranti proteste per il clamoroso errore arbitrale il direttore di gara, Gentili di Foligno, espelle anche l’altro difensore Toretti, per proteste, dopo che lo stesso difensore si era auto incolpato dell’accaduto. La discussione si sposta davanti alle panchine delle due squadre e l’allenatore della Fornolese, Alessandro Cavalli, dimostrando una sportività e un senso del fai play che probabilmente nessuno di noi avrebbe mai dimostrato in una situazione come la sua, si avvicina all’arbitro e conferma all’arbitro il proprio errore del dicendogli che il fallo era stato commesso da Toretti. Lo stesso arbitro, con fare presuntuoso, dice che hanno visto tutti male, tranne lui. Chiaramente la partita termina qui, il secondo tempo è stato giocato in un ambiente surreale vista la paura dei giocatori della Fornolese di subire decisioni da parte del direttore di gara che potessero “bilanciare” il clamoroso errore del primo tempo e visto soprattutto la difficoltà dell’ASD Montefranco a portare attacchi alla retroguardia avversaria con 2 uomini di meno. Premesso il fatto che questa società non intende in alcun modo ufficializzare questa protesta nelle sedi opportune, intende solo soffermarsi su due aspetti fondamentali di questo episodio: il primo è che il capitano dell’asd Montefranco, Alessandro Toretti, è un giocatore conosciuto in tutta la regione, sia per meriti sportivi ma soprattutto per essere un “signore” del calcio, un giocatore sempre pronto a mettere le paci e ad avere un atteggiamento in campo e fuori esemplare, tanto é vero che questa società lo porta sempre come esempio a tutti i suoi tesserati; il secondo aspetto, che riteniamo il più importante, è che se un allenatore della squadra avversaria, che si sta giocando un campionato, sul risultato di 0-0 avvicina l’arbitro e conferma la versione della squadra avversaria, evidentemente all’arbitro potrebbe anche non tornare qualcosa o no???Nessuno di noi pretende che ad arbitrare una partita di prima categoria ci siano fischietti eccellenti, purtroppo sappiamo tutti la carenza di arbitri che c’è, si tratta soltanto di adoperare un minimo di buon senso e soprattutto in pò di umiltà, che non guasta ma”i

Tommaso M. Ferrante