Home / Ternana / Ternana, che bei regali da scartare sotto l’Albero!
Nutrizionista Greta Astorri Valentini

Ternana, che bei regali da scartare sotto l’Albero!

SERIE B TERNANA Una gemma, la sesta personale in campionato, di Felipe Avenatti arrivato già a quota otto marcature in gare ufficiali, regala la seconda vittoria casalinga ai rossoverdi contro il Modena. Un Natale sereno con un albero ricco di regali da scartare per le Fere che ora chiuderanno a Varese il 2014 prima della pausa invernale

1) L’ESORDIO DI ANTONIO PALUMBO Chiamato in causa da mister Tesser al minuto 69 gioca con personalità e dinamismo, il classe 1996 sfiora anche la gloria personale in due circostanze inserendosi con “timing” perfetto sulle palle da sfruttare

2) IL RITORNO DI SALIF DIANDA Semplicemente emozione unica vedere il calciatore saltare sotto la curva, a fine partita, a seguito del coro a lui dedicato che ha contraddistinto la stagione della promozione cadetta. Dopo 21 mesi di assenza torna nella lista dei convocati, un segnale importante per l’esterno rossoverde al quale auguriamo di rivederlo presto sfrecciare sul binario di competenza

3) QUOTA VENTIDUE Le due sconfitte consecutive maturate successive alla striscia filata di cinque turni avevano richiamato ad un “allarme cabala”. Nei due precedenti gironi di andata di B la Ternana aveva girato a 22 punti, fattispecie che non si verificherà in quello in auge complice anche la fondamentale vittoria ottenuta ieri pomeriggio

4) FATTORE DIFESA Dal cambio di modulo al passaggio alla difesa a tre le Fere hanno subito appena cinque reti, una sola su azione manovrata nel derby. Disinnescare il capocannoniere del torneo Pablo Granoche, annullando di fatto ogni sua velleità offensiva, rende ulteriormente merito alla crescita esponenziale che si sta verificando cercando di limare gli errori concettuali ed individuali

5) DIPENDENZA AVENATTI Ancora a segno il delantero capace di garantire sedici punti dei 25 complessivi conquistati dalla squadra di Tesser. A pensare che fino a quella giocata pazzesca poi era risultato piuttosto avulso dalla manovra ed invece….

Tommaso M. Ferrante

Avatar