Home / Ternana / Ternana, le pagelle degli attaccanti
Accademia Rousseau

Ternana, le pagelle degli attaccanti

TERNANA SERIE B E’ tra i peggiori attacchi del torneo di Serie B quello della Ternana, ma il supporto date in fase offensiva da parte delle punte rossoverdi è nel complesso buono. Sono mancate per lo più le reti dei centrocampisti (solo Gavazzi e Viola in rete) e dei difensori (nessuno ha ancora segnato).

FELIPE AVENATTI voto 7 E’ senza dubbio uno dei migliori giocatori dell’intera rosa rossoverde. Per l’uruguaiano gol da tre punti a Bari, a Vicenza e in casa contro Catania e Modena. Proprio quest’ultimo rappresenta una perla di rara bellezza, con un missile scagliato quasi spalle alla porta e terminato sotto la traversa dietro ad un portiere formidabile come Pinsoglio. Oltre ai gol (sei in totale, ai quattro descritti mancano quello di Crotone e quello al Liberati con l’Avellino) va sottolineato l’apporto che Avenatti da alla squadra tenendo palla e facendo salire i suoi, spesso facendo reparto da solo tipo a Brescia con la squadra in inferiorità numerica.

VALERI BOJINOV voto 6 Il bulgaro è partito in ritardo rispetto ai compagno sotto il profilo della condizione atletica, ma vanta due gol all’attivo. Uno fortunoso a Chiavari, l’altro invece di pregevole fattura al Curi nel derby. Un terzo potenziale è stato invece annullato contro il Modena per motivi ancora oggi misteriosi…

FABIO CERAVOLO voto 6,5 Ha trovato una discreta continuità realizzativa l’ex giocatore della Reggina e si contano cinque reti messe a referto. E’ l’unico elemento della batteria di attaccanti rossoverdi in grado di aggredire la profondità e per questo è stato spesso utilizzato in trasferta, per pungere in contropiede.

ABOU DIOP voto 5 Va detto chiaramente che per un attaccante entrare a gara in corso è sempre difficile. Diop quest’anno non è mai partito titolare e generalmente è stato inserito quando la gara andava recuperata. Sul voto però incide come un macigno l’errore nella trasferta in casa della Virtus Entella, in quanto la traversa colpita all’ultimo secondo poteva e doveva essere concretizzata in modo migliore.

Riccardo Tommasi