Home / Ternana / Ternana, Damiano Ferronetti: “Mi sento un leone in gabbia ma sto migliorando…”
Nutrizionista Greta Astorri Valentini

Ternana, Damiano Ferronetti: “Mi sento un leone in gabbia ma sto migliorando…”

TERNANA SERIEB La condizione fisica di Damiano Ferronetti sta migliorando di giorno in giorno, la pubalgia che lo ha tenuto lontano dai campi per molto piano piano sta scomparendo. Il difensore non si sente al top ma ai microfoni di www.calcioternano.it ci ha dichiarato tutta la sua voglia di ritornare a giocare. “Ancora non sto benissimo,  il problema che ho al pube è uno degli infortuni più fastidiosi per noi calciatori ma tutto sommato sto meglio, mi alleno e spero di continuare cosi.” Numericamente alla Ternana i difensori servono… “C’è bisogno di tutti questo è vero, spero per sabato di star bene e di essere a disposizione del mister per la trasferta di Pescara.” E’ capitato in questa stagione di esserti seduto in panchina anche se non potevi dare il tuo contributo in campo… “Si è successo ad esempio a Varese, ma purtroppo non stavo bene perchè avevo troppo dolore, se c’era bisogno di entrare mi sarei sacrificato. Ora devo curarmi e cercare di stare in forma per il proseguo del campionato.” C’è un lavoro che svolgi per migliorare la tua condizione fisica? “Si faccio fisioterapia ogni giorno, però devo lavorare in campo costantemente perchè il fastidio maggiore ce l’ho quando calcio. Mi sto ristabilizzando e voglio rientrare il più presto possibile sia per me che per la squadra. In questo momento mi sento un leone in gabbia perchè vorrei dare molto di più.” Trasferta delicata quella di Pescara… “Abbiamo iniziato bene il girone di ritorno, il nostro obiettivo è il raggiungimento della quota salvezza poi da li possiamo pensare ad altri traguardi. Sabato andiamo a Pescara, sappiamo che è una squadra quadrata, lo ha dimostrato anche al Liberati, è un collettivo forte anche senza Maniero perchè davanti ha giocatori che possono far male in ogni momento.” La Ternana può aprire un ciclo positivo in queste prime giornate di ritorno… “L’importante in Serie B è avere costanza e cercare di portare a casa sempre punti, la classifica è corta bisogna giocare per fare la partita!”

Alessandro Madolini

Alessandro Madolini