Home / Promozione / Campitello-Ducato 2-1, vittoria e sorpasso!! Che giornata per i rossobù
Accademia Rousseau

Campitello-Ducato 2-1, vittoria e sorpasso!! Che giornata per i rossobù

CAMPITELLO-DUCATO: Tabellino e cronaca del match

CAMPITELLO: Scorteccia, Flavioni, Petacchiola, Federici, Bigi, A. Mancini, Carusone, Fiorentino (40’ st Curri), Sciaboletta (13’ st Brunetti), Minocchi, Tomassoni (5’ st Ratini). Allenatore Proietti.

DUCATO: Lillacci, Bahla, Patito (22’ st Moretti), Quaglia, Locci, Eresia, Gjinaj, Piantoni (31’ st Pino), Falcinelli, Gjata5 (1’ st Moretti), Paci. Allenatore Bronzi.

Arbitro Alessandro Colombo di Perugia (Matteo Salari e Matteo Pucino di Perugia).

Reti 18’ pt Sciaboletta (rigore) 34’ st Eresia, 45’ st Ratini.

Espulso 18’ pt Locci. Ammoniti Bigi, Carusone, Tomassini

Il Campitello, in zona Cesarini, batte la Ducato per 2-1, e conquista il primo posto in classifica. Una vittoria sudata, ma meritata, giocata con il cuore, nonostante qualche errore di troppo nella seconda frazione. A complicare la sorte degli ospiti, l’espulsione al 18’ di Locci, per fallo di mano, in area, rilevata dall’attento arbitro Colombo, che non esita a concedere il penalty. Agli undici metri si porta Sciaboletta, che non sbaglia la mira, 1-0. La squadra allenata da Bronzi, non si scompone e al 24’ da calcio d’angolo Gjinaj impegna Scorteccia che allontana la minaccia intervenendo di pugno, poi in contropiedi Carusone ha la possibilità di raddoppiare, Lillacci non si fa sorprendere. Al 35’ nuova occasione per i rossoblù, Minocchi da fondo campo per Sciaboletta che si smarca con classe, ma la palla finisce di poco sopra la traversa.

Dopo il riposo, i padroni di casa sembrano accontentarsi per vantaggio, al 10’ Sciaboletta, dopo un tiro in porta, s’infortuna ed è costretto ad uscire dal campo, una tegola per la fase offensiva. Al 16’ la squadra del presidente Cristiano Castellani reclama un rigore per un presunto fallo di mano di un difensore, che l’arbitro Colombo ritiene involontario. Al 26’ pericolosa azione nell’area della Ducato, Minocchi colpisce di testa, Lillacci riesce ad intercettare, e al 30’, da calcio d’angolo, Carusone manda la sfera sulla parte esterna della traversa. Quasi inaspettato il pareggio degli ospiti. Calcio d’angolo di Gjinaj, al centro per Eresia che di testa, realizza, 1-1. Al 38’ infortunio di Gjinaj, costretto ad uscire dal campo, la compagine spoletina gioca, ora, in nove, avendo esaurito i cambi, e al 45’ subisce il gol di Ratini, su colpo di testa, che consegna la vittoria e il primo posto al Campitello

Tommaso M. Ferrante

Avatar