Home / Promozione / Amerina-Nuova Fulginium 1-0, decide Leonardi e gli ospiti..
Nutrizionista Greta Astorri Valentini

Amerina-Nuova Fulginium 1-0, decide Leonardi e gli ospiti..

AMERINA-NUOVA FULGINIUM 1-0 Tabellino e cronaca del match:

AMERINA Cunzi, Bertoldi, Scoccione, Coppini, Cardinali, Tini Brunozzi, Trenta, Sacconi, Leonardi, Gatti  (1’st Marino ) (49’st Moscatelli), Colangelo  (1’st Miliacca)

NUOVA FULGINIUM Spiccia, Baldoni, Gentili (37’st Bucciarelli), Ciri, Calabrese, Acciarresi, Caldarelli (17’st Tabi) Salvucci, Lupparelli, Rosi, Di Nicola

RETE 16’st Leonardi

Arbitro Tanchi di Terni (Capicci e Brodoni di Terni)

NOTE 27’ rigore fallto da Rosi. Ammoniti Sacconi, Miliacca, Acciarresi. Espulso Ciri per doppia ammonizione, spettatori 45 circa recupero 0+6

Tre gli episodi chiave di Amerina-Nuova Fulgiunium ossia la gara che consente ai bianco celesti di superare gli avversari in graduatoria. Il primo al 16′ allorquando Leonardi insacca un piazzato di Sacconi, undici minuti dopo con Cunzi che respinge il penalty di Rosi prima del rosso comminato a Ciri sul finire del match. I padroni di casa si rendono pericolosi con Leonardi (7’) capace di girare in porta una rimessa laterale di Gatti, palla a lato. Successivamente doppia occasione per Federico Tini Brunozzi. Al minuto 26 impegna l’estremo difensore Spiccia, sul corner tenta una volè che si deposita di poco a lato. L’ultima occasione per Leonardi, dopo combinazione volante con Colangelo, conclusione a fil di palo. Ripresa diametralmente opposta ed emozioni quantitativamente più numerose. Subito Nuova Fulginium ad un passo dalla marcatura: Di Nicola si avventa sul filtrante di Rosi ma non trova l’impatto. L’Amerina recrimina un rigore non assegnato dal direttore di gara: azione concitata in area avversaria e contatto tra Calabrese e Leonardi: il direttore di gara lascia proseguire tra le proteste. L’attaccante però si rifà con gli interessi appena 120 secondi dopo. E’ infatti servito da un piazzato che sfrutta insaccando di testa in perfetta solitudine. La compagine guidata da Carducci si riversa in attacco rischiando di subire il raddoppio: ancora Leonardi in pressione recupera e calcia a botta sicura ma Spiccia mura il destro del centravanti (minuto 24’). Al 27’ arriva l’altro episodio clou del match: Rosi va sul dischetto calciando forte e centrale, sulla traiettoria Cunzi si esalta e con l’aiuto della traversa neutralizza il rigore. Finale convulso e piuttosto nervoso: l’estremo difensore neutralizza una punizione di Ciri accartocciandosi. Poi è proprio il centrocampista ad essere espulso per doppia ammonizione nei minuti di recupero

Tommaso M. Ferrante

Avatar