Home / Varie / Torneo delle Regioni, tutte sconfitte per le rappresentative dell’Umbria
Nutrizionista Greta Astorri Valentini
nella foto Juniores Umbria

Torneo delle Regioni, tutte sconfitte per le rappresentative dell’Umbria

TORNEO DELLE REGIONI Questi i risultati, tabellini e commento delle gare delle rappresentative dell’Umbria:
PRIMA GIORNATA
 
LOMBARDIA – UMBRIA 3-0 (GIOVANISSIMI)
 

LOMBARDIA: Carrara, Adamoli, Antah, Bonfanti, Colombo, Corvettone, Ferro, Ramadan, Regosini, Rovella. All. Lasalandra Entrati nella ripresa: Krasniqui, Trussardi, Beu, Riccelli, Suagher, Cattaneo, Soares.

UMBRIA: Pezzanera, Bartocci, Bazzucchi, Ceccarelli, Cubaj, Di Bari, Di Cato, Di Patrizi, Fumaria, Lora Almonte, Tosti. All. Parbuoni Entrati nella ripresa: Guazzone, Ragusa, Ortiz de Oliveira, Labonia, Pelicci,

ARBITRO: Ricci di Catanzaro

RETI: 28’ pt Colombo (L), 26’st Cattaneo (L), 35’st Krasniqui (L)

SELLIA MARINA (Loc.Calabricata)- Iniziano con una sconfitta i ragazzi di Parbuoni contro la Lombardia, ma escono dal campo a testa alta. Al 7’ subito pericolosi i lombardi con Bonfanti che da due passi colpisce a lato di un soffio. Al quarto d’ora ancora Lombardia con Rovella, il cui tiro è facile preda di Pezzanera. La prima conclusione degli umbri al 26’ con Ceccarelli, ma la palla finisce alta. Al 28’ la Lombardia trova il vantaggio con Colombo, che dal limite lascia partire il tiro, palla che colpisce il palo prima di finire in fondo alla rete per l’1-0. Un primo tempo di marca lombarda e in avvio di ripresa  proprio la Lombardia va vicino al raddoppio, prima con Trussardi, ma il portiere è bravo a chiudere la saracinesca, sulla ribattuta Krasniqui spedisce alto. Al 6′ si affaccia in avanti l’Umbria con Lora Almonte, il cui tiro viene deviato in angolo.  Al 9′ ancora Lombardia, ma il pallonetto di Krasniqui finisce alto di poco. Un minuto dopo è la volta di Rovella, con palla fuori di un niente. L’Umbria è entrata in campo con altro piglio: al 18′ costruisce una bella azione, rifinita da Di Cato, con palla alta di pochissimo. Al 25′ ancora Lombardia, ma Pezzanera è provvidenziale e si rifugia in angolo. Un minuto dopo però la Lombardia trova il raddoppio con Catteneo e al 35′ chiude i conti con Krasniqui, che realizza il 3-0 finale.

LOMBARDIA – UMBRIA 4-3 (ALLIEVI)

LOMBARDIA: Segna, Baggi, Capitanio, Curia, D’Amico, D’Ausilio, Finco, Martinelli F., Martinelli G., Palestro, Signoroni. All. Tacchini Entrati nella ripresa: Beccali, Colombini, Epis, Filippi, Gallizia, Granillo, Longhi.

UMBRIA: Catarinelli, Baglioni, Bokoko, Bruschi, Carraturo, Lucarini, Omohonria, Pazzogna, Petrini, Sabatini, Tavernelli. All. Marcantonini Entrati nella ripresa: Gjuci, Luzzi, Mencagli, Meto, Cascianelli, Ascione.

ARBITRO: Milione di Taurianova

RETI: 11’pt Curia (L), 15’pt Palestro (L), 16’pt Tavernelli (U), 38’pt Signoroni (L), 13’st Mencagli (U), 15’st Finco (L), 34’st Gjuci (U)

SELLIA MARINA (Loc.Calabricata)- Finisce 4-3 per la Lombardia la gara di esordio dei ragazzi di Marcantonini, che fino alla fine non hanno mollato; grinta e cattiveria agonistica non sono mancate. La gara inizia un’ora dopo rispetto al programma, per il ritardo del direttore di gara ed il caldo si fa sentire. Nel primo tempo la partita è tirata, si lotta su ogni pallone da una parte e dall’altra. Al 4′ ci prova Curia per i lombardi, il cui diagonale finisce a lato di poco. Al 10′ è la volta di Baggi, che dalla distanza manda fuori. All’11 il gol del vantaggio della Lombardia con Curia. Al 15′ arriva il raddoppio con Palestro, ma un minuto più tardi l’Umbria accorcia le distanze con Tavernelli.  Al 22′ Petrini spara alto sopra la traversa. La Lombardia ha l’occasione per il tris con D’Ausilio, che da due passi manda altissimo. Al 38′ il tris però è  servito grazie a Signoroni. Nella ripresa al 4′ la Lombardia colpisce il palo con Curia. Al 13′ l’Umbria riapre la gara con Mencagli che da due passi accorcia le distanze (3-2). E’ una gara viva, tanto che due minuti dopo la Lombardia trova il poker con Finco, anche se non mancano le proteste per la posizione di fuorigioco. I lombardi colpiscono l’ennesimo palo con  Granillo e al 34′ Gjuci mette ancora in fondo alla rete per il 4-3 finale.

LOMBARDIA – UMBRIA 2-0 (JUNIORES)
LOMBARDIA: Casi, Borlina, Bossi, Buscaglia, Capelli, Dervishi, Tarchini, Tosi, turini, Zaglio, Zazzi. All. Brembilla  Entrati nella ripresa: Gariboldi, Grassi, Sorteni.

UMBRIA: Mancini, Antolini, Ascani, Benda, Di Nicola, Federici, Galassi, Gatti, Merkaj, Ndingue, Proietti. All. Paffarini Entrati nella ripresa: Brunetti, Ceccomori, Guazzaroni, Miliacca.

ARBITRO: Costa (Guarnieri e Petruzza)

RETI: 30′ st Zazzi, 38’st Gariboldi

Lamezia Terme, Com. “D’Ippolito”-  La prima giornata del TDR si chiude per l’Umbria con la Sconfitta per 2-0 della Juniores contro la Lombardia. Una sconfitta immeritata quella della truppa di mister Paffarini, al cospetto di una Lombardia che ha portato a casa il match nell’ultimo quarto d’ora di partita; l’ingresso dell’attaccante Gariboldi, autore del secondo gol, ha sicuramente spezzato l’equilibrio che regnava in campo. Al 12′ infatti si era resa pericolosa l’Umbria con Di Nicola, anticipato in angolo. Al 15′ rispondono i lombardi con Buscaglia, la sua conclusione finisce a lato di poco. Al 26′ di nuovo l’Umbria con Antolini, la cui girata è facile preda del portiere avversario. Alla mezzora è la volta di Galassi, che dalla lunga distanza non inquadra lo specchio della porta. Nella ripresa al 3′ fa tutto bene Mercaj in area, mandando alto di un non nulla. Al 5′ tocca a Brunetti, ma il suo pallonetto finisce fuori. Al 22′ la più ghiotta occasione per la Lombardia con Buscaglia che in piena area a portiere praticamente battuto, manca il bersaglio grosso. Al 29′ ci prova direttamente da calcio di punizione Zizza che un minuto dopo porta in vantaggio la sua Lombardia  con un gol di rapina.  La gara è cambiata e al 38′ i lombardi trovano anche il raddoppio, questa volta con Gariboldi, che sfiora pochi minuti dopo anche il tris. Nel recupero ci pensa Mercaj a mettere i brividi agli avversari, ma il portiere para in due tempi. Finisce 2-0.

Alessandro Madolini

Alessandro Madolini