Home / Ternana / Ternana Calciomercato, obiettivi in entrata e cessioni in vista
Nutrizionista Greta Astorri Valentini

Ternana Calciomercato, obiettivi in entrata e cessioni in vista

Ternana Calciomercato, obiettivi in entrata e cessioni in vista

Si aprirà ufficialmente il prossimo 3 gennaio 2017 la sessione di mercato delle Fere. Ecco i possibili scenari per ciò che concerne la riparazione della Ternana

DIFESA uno o due innesti sui binari laterali: dovrebbe essere questo l’input per garantire alternative a Zanon e Germoni. Si va verso la conferma dei quattro centrali con il possibile ritorno all’Atalanta di Cason per fine prestito. Altra ipotesi in uscita riguarderebbe il giovane Flavioni oltre all’estremo difensore Gava; da valutare le posizioni di Sernicola e Della Giovanna, fin qui poco utilizzati

CENTROCAMPO numericamente è il reparto più completo, sei calciatori per tre ruoli anche se, come è noto, capitan Coppola non può essere impiegato causa infortunio. Il tecnico manager Carbone potrebbe operare un movimento in entrata aumentando la qualità nel cerchio centrale, possibile partente Tascone, non è da escludere la cessione di Bacinovic ultimamente un pò ai margini rispetto alle scelte operate

ATTACCO diversamente dalla mediana le lacune sono evidenti. Infortunato La Gumina ci sono soltanto tre attaccanti di ruolo in rosa ossia Avenatti, Palombi e Dugandzic. Quest’ultimo inoltre è reduce da una serie di problemi fisici, che gli hanno impedito di poter essere a disposizione fino al debutto stagionale avvenuto nel finale di Ternana-Vicenza. Intervenire sembrerebbe logico quanto auspicabile, la trasferta di Ferrara ha ulteriormente dimostrato una squadra Avenatti dipendente nonostante qualche prestazione non del tutto entusiasmante del delantero. Capitolo uscite: Battista potrebbe maturare un’esperienza in prestito, magari in Lega Pro. Sugli altri un grosso punto interrogativo; tuttavia Carbone è stato chiaro venerdì: occorrerà sfoltire la rosa anche perchè è difficile lavorare con un organico di ventinove giocatori. E così se arriveranno tre-quattro rinforzi è altrettanto naturale pensare almeno a sette otto calciatori al percorso inverso. In tal caso anche Dugandzic, Surraco e l’eventuale ritorno alla Roma di Lorenzo Di Livio rientrerebbero nel discorso accennato

Tommaso M. Ferrante

Avatar