Home / 1°, 2° Categoria / Speciale Del Nera, Matteo Romagnoli ‘Un traguardo sognato due anni’
Nutrizionista Greta Astorri Valentini

Speciale Del Nera, Matteo Romagnoli ‘Un traguardo sognato due anni’

Speciale Del Nera, intervista a Matteo Romagnoli dopo la vittoria dei play off di Seconda Categoria Umbra.

La redazione di www.calcioternano.it ha dedicato uno speciale al Del Nera, formazione che ha festeggiato la promozione in Prima Categoria. I biancocelesti hanno infatti conquistato l’importante traguardo a seguito della finale play off. Al nostro taccuino le parole di Matteo Romagnoli “Perdere lo spareggio contro l’Allerona è stato sicuramente un brutto colpo per noi. Il pregio più grande di questa squadra sia proprio quello di non abbassare mai la testa. Siamo ripartiti dalla consapevolezza della nostra forza e della fiducia in tutto il gruppo. Come ci hanno ripetuto sempre i nostri mister, nel calcio difficilmente hai una seconda opportunità, noi fortunatamente l’abbiamo avuta e l’abbiamo sfruttata al meglio”

Sulla festa post partita “Davvero qualcosa di incredibile. Io quasi non ci credevo. Era da due anni che sognavamo questo traguardo e finalmente l’abbiamo raggiunto. Dopo il triplice fischio dell’arbitro non stavo capendo più nulla: abbracci, cori, foto, chi piangeva e chi rideva come un matto. Tutto davvero bellissimo e meritato. La svolta della stagione? Sin da inizio campionato siamo stati ai vertici della classifica. Sicuramente la partita più bella ed emozionante, e forse quella che ci ha dato più la carica, è stata la penultima di campionato vinta al 93′. Qualcosa di magico….”

Una promozione da dedicare “A tutti coloro che hanno partecipato alla realizzazione di questo sogno: dai dirigenti ai nostri tifosi. Personalmente dedico parte di questa vittoria anche ai miei genitori i quali non si sono mai persi una partita, domenica dopo domenica, e che mi, anzi, ci hanno sostenuto dalla prima di campionato

Come descriveresti questo successo? “Metterei sicuramente il gruppo, composto da uomini , prima che ragazzi, davvero magnifici che come me hanno dato il massimo per questa squadra”

Tommaso M. Ferrante

Avatar