Home / Futsal / Ternana Femminile, Simone Luconi saluta i tifosi rossoverdi
Nutrizionista Greta Astorri Valentini
foto Luca Pagliaricci

Ternana Femminile, Simone Luconi saluta i tifosi rossoverdi

Ternana Femminile, Simone Luconi saluta i tifosi rossoverdi

“Scrivo questa lettera per salutare tutti i tifosi rossoverdi e perchè in 5 anni di Ternana non ho mai rilasciato interviste e ora che lascio questa famiglia il cuore mi dice di scrivere qualcosa.

Ricordo come se fosse oggi il giorno che incontrai Damiano Basile. Era un caldo pomeriggio di giugno in un bar del centro cittadino insieme a Pierini Simone parlammo di calcio a 5 femminile e di creare quella che poi diventò la più grande realtà italiana del calcio a 5 in rosa. Da quel giorno abbiamo  passato momenti difficili ma soprattutto momenti indimenticabili, tante finali, tante tantissime partite vinte, uno scudetto storico per la nostra città e una supercoppa italiana vinta davanti a 800 tifosi ternani festanti.

Dalla Ternana ho ricevuto tanto ma ho anche dato tanto, tutto come giusto che un ternano faccia per la sua amata, per quella maglia con colori unici, per tutta quella gente che tutte le domeniche ci seguiva  in tutti i palazzetti d’Italia .

Ringrazio in primis il presidente Raffaele Basile persona unica che con poche parole riusciva a far capire cosa voleva .

Ringrazio tutti i dirigenti passati in questi 5 anni , uno su tutti Flavio Capotosti , sempre disponibile e affettuoso con tutti i componenti della squadra , uno che è e rimarrà il più grande dirigente del calcio a 5 , il magazziniere più bravo d’Italia Suriano Vincenzo , gli addetti stampa , fotografi e cameramen; il mio amico e grandissimo fisio Stefano Betti , uno che ti rimette  in piedi anche un cavallo zoppo.

Un grazie speciale a tutti gli allenatori e preparatori atletici passati in questi 5 anni , dal primo storico allenatore di questa realtà  Pierini gran persona e ottimo mister, a Marco Shindler, per me il maestro , allenatore unico e preparato come pochi nel suo genere con il quale ho condiviso la gioia di uno scudetto e di una supercoppa italiana , fino a Federico Pellegrini, l’ultimo con il quale ho lavorato in rosso verde, persona con uno spirito e una mentalità sportiva come pochi, il quale in un solo anno ha fatto innamorare di lui  tutti noi.

Ricordo con affetto tutte le giocatrici passate in questa avventura , dalla prima grande persona e  campionessa  delle ferelle Amparo , alla giocatrice più elegante e con le giocate piu belle mai viste su un campo di calcio a 5 Taina Dos Santos , passando per Neka, Di Turi , Madonna , Pascual , Maite , Presto, Renata e via dicendo fino a colei che da lassù ci guarda Rossella, a tutte dico che rimarranno nel mio cuore.

Un saluto va a tutti i miei portieri che mi hanno sopportato , dalla più piccola ma con un futuro da campionessa Trumino Francesca, a 2 grandi portieri anzi i migliori in italia Gaby Tardelli e Marika Mascia , passando da Salinetti , Cipriani, Cedrino, Cordaro .

A questo punto una lacrima cade su questo foglio ,  caro Damiano l’ultimo pensiero è per te , in poco tempo sei diventato un fratello , stesso carattere , stessi miei difetti , mi hai insegnato tanto di questo mondo , come me fai tante cazzate ma un fratello anche criticandolo si adora uguale, se la ternana è quello che è il merito è solo tuo , il number one dei direttori.

Come non ricordare tutte le trasferte fatte uno accanto all’altro in quei sedili del pulman a parlare del nostro passato e del nostro presente e del nostro futuro , a ricordarci di quando eravamo giovani e di come saremo da grandi , perche in fondo ancora siamo due bambini innamorati di questo sport.

Dopo 5 anni sento il bisogno di provare nuovi stimoli, nuove sfide, ma una cosa è certa, non rimpiango nulla di questi anni passati insieme e vi porterò sempre nel mio cuore rosso verde”

Tommaso M. Ferrante

Avatar