Home / Ternana / Ternana, Ivan Varone ‘Dobbiamo migliorare in fase difensiva’
On TV
Ternana, Ivan Varone 'Dobbiamo migliorare in fase difensiva'
foto Luca Pagliaricci

Ternana, Ivan Varone ‘Dobbiamo migliorare in fase difensiva’

Ternana, Ivan Varone ‘Dobbiamo migliorare in fase difensiva’

Il calciatore rossoverde traccia un bilancio dopo le prime otto giornate

Il centrocampista Ivan Varone è intervenuto ieri a Radio Cusano Campus, durante l’approfondimento quotidiano Sport Academy, proprio nel giorno del suo 25esimo compleanno: “Io di natura sono un generoso quindi anche in campo cerco di mettere questa mia dote al servizio della squadra. Forse sono più bravo nella fase offensiva, ho sempre fatto qualche gol ogni anno. Devo lavorare di più sulla fase difensiva.”

Sul Mister: “È il numero uno, ti trasmette carica e soprattutto è una persona vera, leale. E’ fondamentale che ci sia un rapporto trasparente all’interno dello spogliatoio, tutte le squadre dovrebbero avere rapporti come quelli che abbiamo noi. “

La partita con la Cremonese: “Pareggiare una partita come quella di domenica è una pazzia, perché abbiamo dominato in lungo e in largo. Purtroppo in questo periodo ogni volta che entrano nella nostra area fanno gol, siamo anche sfortunati. Dobbiamo lavorare sui dettagli. La strada è quella giusta perché andare a giocare a Cremona e fare 3 gol non è da tutti.  La squadra c’è. Dobbiamo migliorare tanto in fase difensiva, che non riguarda solo i difensori. Quando si prende gol la responsabilità è di tutti. “

Il gioco. “Come giochiamo noi credo sia impossibile che capiti di vincere una partita senza meritarlo, perché noi siamo una squadra che impone sempre il proprio gioco”. 

La sua città. “Napoli è una città che ho sempre nel cuore. Sono sempre in contatto con Napoli, lì ho tutti i miei parenti e amici. Sono anche tifoso del Napoli. Ovviamente quando gioco per una squadra, penso solo a quella, adesso in primo piano c’è l’Unicusano Ternana. Devo ringraziare veramente la società per avermi dato questa opportunità che voglio sfruttare in tutti i modi, voglio che sia un punto di partenza. Non ci ho pensato un attimo – conclude Ivan –  a scegliere questa società”.

Alessandro Madolini

Alessandro Madolini