Home / Ternana / Ternana, le ultime sul futuro di Sandro Pochesci
Dott.ssa Greta Astorri Valentini
Ternana, Sandro Pochesci 'Molto soddisfatto del mercato'
foto Luca Pagliaricci

Ternana, le ultime sul futuro di Sandro Pochesci

Le ultime sull’allenatore dei rossoverdi reduce dalla sconfitta maturata ad Avellino

Ternana, le ultime sul futuro di Sandro Pochesci

Quattro partite per  cambiare il sapore del campionato”. Un sunto delle dichiarazioni di Stefano Bandecchi, patron della Ternana, rilasciate al Corriere dello Sport post Pescara-Ternana 3-3. Al termine del mini ciclo i rossoverdi hanno conquistato 4 punti, rispecchiando il trend del girone di andata. Una lunghezza di media come quelli complessivi ottenuti (21 ndr) in altrettante gare. Ora, la valutazione verrà fatta, come di conseguenza. Proseguire con il tecnico Sandro Pochesci oppure cambiare timoniere. Soluzioni alternative, in questi casi, non ce ne sono.

Ternana, le ultime sul futuro del mister

Come riporta Gazzamercato il massimo esponente del club di via della Bardesca si trova a Dubai. Inoltre starebbe meditando l’esonero con le prime ipotesi in campo: Roberto Stellone o Alessandro Nesta anche se, riporta il portale, non sarebbero da escludere sorprese. Suggestioni o possibili scenari verosimili? Con ventidue giorni di stop ed il mercato alle porte un’analisi attenta dovrà essere fatta. Il trend è preoccupante, il primato negativo di vittorie dal ritorno in B. Infine lo zero alla casella successi fuori casa e la posizione in graduatoria sono elementi che impongono una serie riflessione

Ternana, aggiornamenti sul futuro di Pochesci

Secondo quanto riporta l’esperto di mercato Gianluca Di Marzio una possibile soluzione potrebbe ricondurre alla promozione in prima squadra di Ferruccio Mariani. L’attuale tecnico della Primavera sarebbe un’alternativa già concretizzata a Fondi. Nel febbraio 2016 subentrò a Pochesci conducendo la formazione laziale alla vittoria della Coppa di categoria ed alla vittoria dei play off. Tuttavia, sia Bandecchi che Ranucci, al momento si trovano a Dubai. E’ dunque ipotizzabile che una decisione ufficiale, prima del 3 gennaio, non venga adottata

Tommaso M. Ferrante