Home / Ternana / Ternana, la pagella commentata degli attaccanti rossoverdi
Nutrizionista Greta Astorri Valentini
Pro Vercelli-Ternana, formazioni ufficiali del match

Ternana, la pagella commentata degli attaccanti rossoverdi

La pagella commentata degli attaccanti della Ternana

Ternana, la pagella commentata degli attaccanti rossoverdi

La sconfitta per 2-1 ad Avellino ha chiuso il girone di andata della Ternana. Con 21 punti raccolti servirà una seconda metà di stagione importante per conquistare la salvezza. La redazione di www.calcioternano.it conclude la sua rubrica sulle pagelle commentate andando ad analizzare il rendimento del reparto avanzato dei rossoverdi.

ADRIANO MONTALTO VOTO 8: E’ il bomber delle Fere. Chiude il girone di andata in doppia cifra a quota 11. Arrivata nel ritiro estivo di Norcia in prova riesce a guadagnarsi prima la fiducia di società e mister e poi, a suon di gol, quella della tifoseria. Inizia a segnare nella trasferta di Chiavari poi, Adriano da Erice, non si è più fermato. Entra nella storia del club rossoverde con il poker rifilato alla Pro Vercelli.

LUCA TREMOLADA VOTO 7: giocatore sontuoso dotato di un’ottima tecnica individuale. Le sue doti principali sono quelle di fornire l’ultimo passaggio per far finalizzare l’attaccante ma anche quelle di deliziare il pubblico con giocate da autentico prestigiatore. Micidiale nei tiri da fuori e bravo a calciare le punizioni. E’ sceso sempre in campo in tutte le 21 partite, sei sono i gol messi a segno.

 

FILIPPO TISCIONE VOTO 6: unico calciatore, del reparto avanzato, a non aver segnato. I tre assist sono stati determinanti per la realizzazione dei suoi compagni. Calciatore polivalente in tutto il fronte d’attacco, brevilineo e sempre imprevedibile. Per la prima volta disputa il torneo cadetto, ma gioca nella categoria come un veterano.

DIEGO ALBADORO VOTO 6: bravo nel gioco aereo e dotato di buone qualità tecniche. Schierato sia come punta centrale o anche come doppio centravanti, insieme a Montalto, viene utilizzato per 15 volte. Tre sono i gol realizzati in questa prima parte. Un infortunio condiziona il suo rendimento.

MIRKO CARRETTA VOTO 7: Una piacevole scoperta. Giocatore dotato di una micidiale accelerazione, è partito con il freno a mano tirato poi si è guadagnato la fiducia dell’allenatore. Imprescindibile la sua presenza in campo ed il suo senso di profondità. Per 14 volte è titolare (18 presenze complessive), 2 sono le reti messe a segno e 4 gli assist forniti ai compagni.

MATTIA FINOTTO VOTO 5,5: partenza con il botto per l’ex attaccante della Spal. Prima presenze e subito in gol in casa contro l’Empoli. Questa però rimane, finora, la sua unica realizzazione in maglia rossoverde. Il tecnico lo schiera 15 volte in campo, ricopre tutti i ruoli nel fronte d’attacco ma non riesce mai ad incidere. Ci aspettavamo, sicuramente, qualcosa in più.

LEONARDO CANDELLONE VOTO SV: tre presenze in casacca rossoverde, 45′ minuti totali, troppo poco per esprimere un giudizio.

LEONARDO TAURINO VOTO SV: unica apparizione nella trasferta di Avellino.

 

 

Alessandro Madolini

Alessandro Madolini