Home / Futsal / Libertas Tacito Terni, Daniele Settimi ‘Un successo inaspettato’
Dott.ssa Greta Astorri Valentini
Libertas Tacito Terni, Daniele Settimi 'Un successo inaspettato'

Libertas Tacito Terni, Daniele Settimi ‘Un successo inaspettato’

Il portiere rossoverde Daniele Settimi racconta la vittoria del campionato

Libertas Tacito Terni, Daniele Settimi ‘Un successo inaspettato’

Continuano i festeggiamenti in casa Libertas Tacito Terni. Ad intervenire ai microfoni di www.calcioternano.it è il portiere rossoverde Daniele Settimi, tra i principali protagonisti del campionato. “In tutta sincerità non mi aspettavo di vincere questo campionato. Questa estate c’eravamo rinnovati e ringiovaniti molto e nessuno avrebbe immaginato un finale del genere. Personalmente non avrei scommesso neanche un euro su di noi ed invece ci ritroviamo vincitori ad un turno dalla fine”.

Libertas Tacito Terni, il trionfo di Orte e le dediche

“La vittoria di Orte è stata una gioia immensa. Al termine del match sono andato subito ad abbracciare il mio compagno di ruolo e soprattutto amico Daniele Vissani. Vincere un campionato non da favoriti è stato qualcosa di indescrivibile. Ho tre dediche da fare. La prima va ai miei compagni di squadra che ogni partita hanno dato l’anima per raggiungere questo traguardo, La seconda va indubbiamente al mio amico Diego, che sono sicuro al triplice fischio di Orte ha festeggiato con noi. Infine la terza va alla mia ragazza Caterina che mi ha dato la serenità per affrontare questo finale di stagione nel migliore dei modi”.

Libertas Tacito Terni, dopo i festeggiamenti testa alla C1

“In questo momento sto pensando solo alla festa promozione. Comunque, a parte gli scherzi, sarà sicuramente un campionato difficilissimo. La differenza tra c2 e c1 è tanta. Sicuramente la società saprà allestire una rosa adeguata alla categoria. Per conto mio spero di poter essere ancora utile alla causa, anche se purtroppo gli anni avanzano e con lei anche gli acciacchi. Di sicuro farò in modo di farmi trovare pronto”.

 

 

Riccardo Tommasi