Home / Futsal / Ternana Femminile-Cagliari 4-3, le pagelle delle rossoverdi
Pescara-Ternana Femminile 1-7, rossoverdi devastanti in casa della capolista
foto Luca Pagliaricci

Ternana Femminile-Cagliari 4-3, le pagelle delle rossoverdi

Le pagelle delle giocatrici della Ternana Femminile dopo la vittoria sul Cagliari

Ternana Femminile-Cagliari 4-3, le pagelle delle rossoverdi

La Ternana Femminile si è conquistata la semifinale scudetto contro il Real Statte al termine di un quarto di finale tiratissimo. Contro il Cagliari infatti si è giocato sulle tre gare ed ognuna di esse è terminata con il successo di misura di una delle due contendenti. Decisivo il fattore campo, con le Ferelle sempre vincenti al Pala di Vittorio (entrambe le volte per 4-3) e la rossoblù capaci di vincere 5-4 in terra sarda. Di seguito le pagelle della giocatrici rossoverdi secondo la redazione di www.calcioternano.it.

Ternana Femminile-Cagliari 4-3, le pagelle delle giocatrici rossoverdi

MASCIA 6.5 Sempre attenta quando serve. Para nei momenti decisivi e sui tre gol subiti nulla può.

COPPARI 8 Prestazione di assoluto livello per il talentino rossoverde. Doppietta di prestigio in un quarto di finale grazie all’ottimo senso della posizione. Doppia rete in spaccata sul secondo palo, dove è sempre prontissima all’appuntamento. Questo è il calcio a 5.

MANIERI 7.5 Tanta sostanza a disposizione della squadra. Si toglie la soddisfazione del gol concludendo un’azione in velocità e segnando a porta vuota.

BRANDOLINI 6.5 Senza Presto e Schmidt il suo minutaggio diventa fondamentale. Gioca sempre a testa alta e lotta per tutta la gara.

BIANCHI 9 Ecco a voi la vera Talita Bianchi. Oggi è lei a prendersi la scena ed in una squadra di fuoriclasse non è facile. Realizza un eurogol nel primo tempo con un bolide che finisce sotto l’incrocio, poi serve a Coppari un assist fantastico che tutti sognano. Con lei in questa condizione la Ternana può davvero sognare.

RENATINHA 6.5 Incredibile ma vero, ha qualche giornata sottotono anche lei. Sia chiaro, non stiamo dicendo che abbia giocato male, anzi tutt’altro. Forse siamo abituati ad una giocatrice fuori categoria, quindi la prestazione tenace e concreta di oggi avrebbe una valutazione maggiore se fosse stata fatta da un’altra atleta. Sbaglia almeno tre gol che in genere non fallisce, ma serve comunque a Manieri un cioccolatino per il terzo sigillo.

NEKA 6.5 Capitano e anima delle Ferelle. Peccato per la traversa che nel finale gli nega il gol della sicurezza.

BISOGNIN 6.5 Prova spesso ad inquadrare la porta con il suo tiro potente, ma non è precisa. Tiene bene il campo e spinge molto.

 

Riccardo Tommasi