Home / Ternana / Ternana, la possibile collocazione dei rossoverdi in Serie C
Ternana calcio mercato, c'è concorrenza su alcuni obiettivi dei rossoverdi
foto Luca Pagliaricci

Ternana, la possibile collocazione dei rossoverdi in Serie C

Solo in piena estate si conoscerà il girone di appartenenza della Ternana

Ternana, la possibile collocazione dei rossoverdi in Serie C

Si delinea la geografia della Serie C 2017/2018. All’appello ormai mancano due soli verdetti. Dopo i Play Out, disputati ieri pomeriggio infatti, ci sono ancora da attendere quelli relativi alla B (Ascoli-Entella) ed i Play Off. Come è noto otto le contendenti in bagarre con le seguenti gare da giocare: Cosenza-Sambenedettese, Feralpi Salò-Catania, Reggiana-Siena e Viterbese-Sud Tirol

Ternana, il girone B naturale collocazione dei rossoverdi

Attualmente, rimanendo con i criteri geografici dettati lo scorso anno, la Ternana oscillerebbe tra il girone B (Nord-Nord/Est) e girone C (Sud). Queste tutte le compagini presenti:

GIRONE A: Alessandria, Arezzo, Arzachena, Carrarese, Cuneo, Giana Erminio, Lucchese, Monza, Olbia, Piacenza, Pisa, Pistoiese, Pontedera, Pro Piacenza, Robur Siena, Viterbese

GIRONE B: Albinoleffe, Bassano Virtus, Fano, Feralpisalò, Fermana, Gubbio, Mestre, Pordenone, Ravenna, Reggiana, Renate, Sambenedettese, Sudtirol, Teramo, Triestina, Vicenza

GIRONE C: Bisceglie, Casertana, Catania, Catanzaro, Cosenza, Fidelis Andria, Juve Stabia, Matera, Monopoli, Paganese, Reggina, Rende, Sicula Leonzio, Siracusa, Trapani, Virtus Francavilla

RETROCESSE DALLA B Ternana, Pro Vercelli, Novara
PROMOSSE DALLA SERIE D Gozzano, Pro Patria, Virtus Verona, Rimini, Albissola, Vis Pesaro, Rieti, Potenza, Vibonese

Ternana, gli eventuali scenari

Sia Pro Vercelli che Novara, ripetiamo mantenendo questi scenari, verrebbero inserite nel girone A al momento composto da 19 società. Questa la possibile ripartizione delle promosse dalla D alla C: Albissola, Gozzano e Pro Patria (girone A); Virtus Verona, Rimini e Vis Pesaro (B); Rieti, Potenza e Vibonese (C). Di conseguenza una delle presenti nel raggruppamento Nord-Nord/Ovest andrebbe a scalare. L’ipotesi Viterbese, qualora non riuscisse a centrare la promozione, sarebbe la più probabile ed a quel punto i laziali andrebbero proprio in quello meridionale. Con l’eventuale retrocessione dell’Entella ci sarebbe da liberare un ulteriore posto: il Monza eventuale in pole da affiancare nello stesso girone del Renate (B). Attenzione anche alla possibile ‘fusione’ tra Bassano e Vicenza il quale libererebbe un posto per un ripescaggio

Ternana, rischio girone C

In caso di promozione di Cosenza o Catania il rischio di finire nel  girone meridionale potrebbe essere concreto. Il motivo è piuttosto semplice. Resterebbero diciotto club più a sud di Terni con altre due società da inserire al girone.  Ripetiamo è ancora prematuro perchè poi ci saranno da verificare eventuali mancate iscrizioni. Quel che è certo che la C 2018/2019 tornerà al format delle venti formazioni. Ed la centralità della nostra città dovrebbe far propendere nella collocazione più naturale, ossia in raggruppamento B

 

Carlo Ferrante