Home / Futsal / Ternana Femminile, domani sera sogno scudetto per le Ferelle
Ternana Celebrity ufficiale, un portiere brasiliano è il nuovo acquisto rossoverde

Ternana Femminile, domani sera sogno scudetto per le Ferelle

Ternana Femminile, domani sera sogno scudetto per le Ferelle

La Ternana Femminile questa sera giocherà una delle partite più importanti della propria storia. Con fischio d’inizio alle ore 20, sul campo del Kick Off Milano, le ragazze di mister Marco Shindler avranno a disposizione il primo match point per chiudere la serie scudetto. Una vittoria della rossoverde infatti sancirebbe il secondo scudetto delle Ferelle dopo quello conquistato tre anni fa contro la Lazio a Fiano Romano. Tale ipotesi segnerebbe la storia dell’intero movimento del calcio a 5 femminile, in quanto nessun altro club ha vinto due scudetti da quando esiste la Serie A in questa specialità.

Ternana Femminile, domani sera sogno scudetto per le Ferelle

Ci proverà dunque la Ternana che forte del netto 7 a 3 di gara 1 al Pala di Vittorio si andrà a giocare il secondo atto della finalissima con i favori del pronostico. Non potranno esserci distrazioni però perché le lombarde sono state capaci di eliminare in semifinale l’Olimpus Roma e quindi non sono un avversario da sottovalutare. Il tecnico Schindler ha tutte le proprie ragazze a disposizione e le dodici convocate per gara 2 sono: Mascia, Trumino, Presto, Valerio Schmidt, Jessica Manieri, Brandolini, Coppari, Bisognin, Talita Bianchi, Neka, Renatinha e Torelli. A seguire le Ferelle ci saranno due pullman di tifosi, i quali come per tutta la stagione non lasceranno sole in trasferta le proprie beniamine.

Ternana Femminile, obiettivo chiudere la serie

La speranza di tutto il popolo rossoverde è quella di poter chiudere la serie già questa sera, ma il regolamento della finale vede la vittoria assegnata al meglio delle tre partite. Ecco quindi che un eventuale successo del Kick off Milano riaprirebbe tutto. Le bianconere infatti anche in caso di vittoria di misura, manderebbero la contesa alla terza e decisiva sfida. Non conta la differenza reti e perciò a pesare sono solo esclusivamente i risultati. Se Vanin e compagnie dovessero vincere infatti, a prescindere dall’entità del punteggio finale, le due contendenti giocherebbero gara 3 sabato 16 giugno. Qualora ciò accadesse la partita si disputerebbe al Pala di Vittorio di Terni perché le rossoverdi sono arrivate davanti a Milano nella classifica del campionato al termine della stagione regolare.

Riccardo Tommasi