Home / Varie / Sport ed alimentazione, l’importanza dell’acqua nell’attività sportiva
Nutrizionista Greta Astorri Valentini
Sport ed alimentazione, l'importanza dell'acqua nell'attività sportiva

Sport ed alimentazione, l’importanza dell’acqua nell’attività sportiva

Sport ed alimentazione, l’importanza dell’acqua nell’attività sportiva

Un nuovo appuntamento con lo speciale ‘Sport ed alimentazione’ a cura della biologa nutrizionista Greta Astorri Valentini. La dottoressa, in questo articolo, ci parlerà dei benefici che si pongono in essere nel momento di assumere acqua.

Bere acqua sembra una raccomandazione molto scontata. Purtroppo questo status di “ovvietà” porta spesso la pratica del bere molta acqua verso delle alternative “leggermente variate” che si pensa possano mantenere inalterati gli stessi benefici. Purtroppo non è cosi e i benefici offerti da un consumo quotidiano di acqua non sono paragonabili al bere succhi di frutta concentrati, per esempio.

I benefici del bere acqua

  • I muscoli riescono ad utilizzare meglio l’energia. Avere un sufficiente introito di acqua rende le membrane cellulari più efficienti al trasporto di sostanze nutritive, quindi la performance risulta essere sensibilmente migliorata;
  • Perdita di peso? Si, ma con effetto indiretto, cioè non agisce come un “termogenico”. Se iniziamo a bere acqua smettendo con i soft drinks, il nostro introito di zuccheri cala sensibilmente favorendo cosi il dimagrimento;
  • Bere molta acqua aiuta anche a mantenere un pelle più sana, attraverso il bilanciamento dei fluidi nei capillari;
  • Per quanto riguarda gli organi vitali, un introito adeguato di acqua aiuta i reni a trasportare fuori dalle cellule prodotti di scarto. La tossina principale del nostro corpo è l’urea, l’azoto sanguigno, un rifiuto idrosolubile che è in grado di passare attraverso i reni per essere poi espulso con l’urina.
  • L’acqua è benefica anche per mantenere sano l’intestino. Essa non viene solo assorbita per mantenere l’equilibrio fluidico delle cellule, ma contribuisce anche a favorire il transito intestinale ammorbidendo le feci ed evitando la costipazione. Quando non beviamo abbastanza, il nostro colon trae acqua dalle feci rendendole più compatte e solide, difficili da espellere. La combinazione di fibre ed acqua per un’atleta è ideale per mantenere l’intestino in movimento, depurato ed in grado di non creare difficoltà nei momenti di maggiore necessità;
  • L’acqua inoltre, riesce ad evitare quella sensazione di pesantezza al cervello che spesso non si riesce a spiegare. Non è bevendo il quel momento che si eviterà, poiché ci sarebbe bisogno di tempo per farla giungere ai centri neuronali, bensì mantenendosi idratati durante la giornata.

Per cui non bisogna aspettare di avere sete: è stato osservato come una perdita di liquidi pari a l’1-2% del proprio peso corporeo, fase in cui inizia lo stimolo della sete, comporta innalzamento della temperatura corporea interna e una riduzione dell’efficienza fisica. E’ importante iniziare l’attività fisica con una buona idratazione e proseguire con assunzione di 150-300 ml di liquidi ogni 15-20 minuti con piccoli sorsi Quali sono le bevande che favoriscono la reintegrazione più velocemente di liquidi e di glicogeno muscolare? Le bevande isotoniche che, avendo la stessa concentrazione del sangue, permettono tempi di svuotamento gastrico più veloci e forniscono una maggiore energia.

Integratore casalingo

  • succo di albicocca
  • acqua
  • sale

Aggiungere la punta di un cucchiaino di sale (2gr) e il succo di albicocca in una bottiglietta da 500 ml di acqua. Si avrà cosi una bevanda adatta alla veloce reintegrazione di zuccheri e liquidi. Inoltre il mix di glucosio e fruttosio è da prediligere per un rapido recupero muscolare.

LEGGI ANCHE LA FRUTTA IDEALE NEGLI SPORTIVI

Tommaso M. Ferrante

Avatar