Home / Ternana Calcio / Lega Pro Girone B Rimini-Ternana, la strana giornata romagnola
Accademia Rousseau
Lega Pro Girone B Rimini-Ternana, la strana giornata romagnola

Lega Pro Girone B Rimini-Ternana, la strana giornata romagnola

Lega Pro Girone B Rimini-Ternana, la strana giornata romagnola

L’anno solare 2018 della Ternana è terminato in maniera davvero singolare. La trasferta di Rimini infatti è durata solo 18′, in quanto per la fitta nebbia calato sullo stadio Romeo Neri era impossibile proseguire la contesa. Indiscutibile la decisione del direttore di gara, visto che oggettivamente intorno alle ore 17.15 la visibilità all’interno dell’impianto sportivo biancorosso era pressoché azzerata. Un vero peccato perché c’erano più di 400 tifosi rossoverdi presenti nel settore ospiti e se il match fosse stato programmato alle ore 14.20, anziché alle 16.30, la partita si sarebbe giocata regolarmente. Così è andata però e ora si attende di sapere quando la Lega farà disputare i restanti 72′ più recupero.

IL RACCONTO DI CIO’ CHE ACCADUTO IERI ALLO STADIO ROMEO NERI

IL REGOLAMENTO IN CASO DI SOSPENSIONE DEL MATCH IN SERIE C

Lega Pro Girone B Rimini-Ternana, la strana giornata romagnola

La giornata di ieri per la gran parte dei tifosi rossoverdi è iniziata relativamente presto. Infatti già di prima mattina tante auto private ed alcuni pullman si sono avviati verso Rimini. La domenica pre feste di capodanno ha concesso a molti di godersi la giornata per intero, con la classifica mangiata di pesce che era più che fattibile visto l’orario di inizio della partita. Intorno alle 13 tanti tifosi delle Fere erano già nella città romagnola, sparsi nei vari ristoranti del lungomare. In quel frangente era davvero impensabile dire che la gara fosse a rischio, in quanto il cielo era sereno e la temperatura ottimale. E’ al termine del pranzo che qualche dubbio è iniziato a sorgere. Intorno alle 15.30 infatti a Rimini è iniziata a scendere una nebbia inquietante in tutta la città. L’avvicinamento in zona stadio è servito solo a confermare i timori percepiti. Tra le 16 e le 16.20 c’è stato l’ingresso corposo dei sostenitori ternani e la visibilità all’interno del Neri era già molto difficoltosa. Nella successiva ora l’intensità della nebbia è aumentata e la decisione dell’arbitro ha sicuramente lasciato l’amaro in bocca per i tanti tifosi giunti a Rimini. Il prossimo appuntamento sarà tra venti giorni, quando il Fano farà visita a Defendi e compagni nel Saturday Night del 19 gennaio.

 

Riccardo Tommasi