Home / Futsal / Miriano, l’allenatore Mirco Marchettini “con la rosa al completo siamo competitivi”
Accademia Rousseau
Serie C1, Calvi Academy batte il Real Nocera

Miriano, l’allenatore Mirco Marchettini “con la rosa al completo siamo competitivi”

Miriano, l’allenatore Mirco Marchettini “con la rosa al completo siamo competitivi”

Il Miriano, è una società veterana del campionato regionale di calcio a 5. Nell’ultima giornata dell’anno solare si è permessa il lusso di bloccare, sul risultato di parità, la capolista CTS Grafica che conduce indisturbata la graduatoria con 41 punti, 6 in più di Città di Orte e ben 13 punti di Gubbio Burano.

L’allenatore Mirco Marchettini

L’allenatore Mirco Marchettini, intervenuto al taccuino di www.calcioternano.it, non nasconde qualche rimpianto. “E’ stato un inizio di stagione abbastanza complicato a causa di diversi infortuni che hanno fermato giocatori per 1-2 mesi, ma ora ne stiamo recuperando qualcuno. La rosa del Miriano è risicata, se riusciamo ad averla al completo, credo che possiamo competere con qualsiasi avversario. Non dico di vincere il campionato, ma stare in una migliore posizione in classifica. Siamo un gruppo che per fare gol, deve creare diverse occasioni, senza un bomber che ci può aiutare a vincere le partite. L’obiettivo stagionale era e rimane la salvezza da conquistare prima possibile. Ad oggi i play out sono scongiurati, ma dobbiamo impegnarci per migliorare, contando sull’apporto di tutti i giocatori della rosa. Nel mercato autunnale non abbiamo fatto campagna acquisti, anche se provato a portare a Miriano qualche ragazzo che alla fine ha rinunciato”Avete bloccato la capolista CTS Grafica. “Abbiamo giocato meglio dei nostri avversari, il primo tempo si era chiuso a nostro favore, 2-1, poi CTS Grafica ha realizzato 2 gol ma nel finale, dopo diverse occasioni vanificate, è arrivato il pareggio, 3-3, riscattando la pesante sconfitta subita nel girone d’andata”. Rimpianti? “La partita di Torgiano, contro l’Assisi Subasio. Ci è stato negato un rigore nel finale gara, che per noi era sacrosanto, se realizzato ci avrebbe consentito di guadagnare i 3 punti in palio”.

Tommaso M. Ferrante

Avatar