Home / 1°, 2° Categoria / Seconda categoria girone D, duello in vetta tra Ortana e Sporting Terni
Accademia Rousseau
Ortana, Vincenzo Gallo 'Questa maglia ce l'ho cucita addosso'
foto Ortana 1919

Seconda categoria girone D, duello in vetta tra Ortana e Sporting Terni

Seconda categoria girone D, duello in vetta tra Ortana e Sporting Terni

L’Ortana del Presidente Nesta si è laureata campione d’inverno con i 34 punti conquistati. La formazione di Gaetano Petrarca è tornata a disputare i tornei umbri dopo diverse stagioni. L’obiettivo della dirigenza biancorossa è quello di tornare nei campionati importanti della regione il prima possibile. A quattro lunghezze di distanza c’è lo Sporting Terni. Il tecnico della compagine ternana Franco Campi non si è nascosto: “Vogliamo il salto di categoria” (LEGGI L’INTERVISTA). In terza posizione troviamo il Ciconia, la squadra orvietana dovrà avere un passo più spedito se vorrà competere con le prime due della classe. Campionato al di sotto delle aspettative per Orvieto FC e Grs Papigno. Entrambe erano state accreditate come squadre favorite alla vittoria del torneo. La compagine di Moreno Baldini, reduce dalla sconfitta della finale play-off contro il Castello nella passata annata calcistica, ha cambiato molto in estate e l’obiettivo preposto quello di migliorare il secondo posto ottenuto nella scorsa stagione. I 22 punti raccolti finora sono un bottino alquanto misero.

Prima parte di alti e bassi per Otricoli e Allerona, le due formazioni hanno avuto un buon rendimento in casa mentre fuori dalle mura amiche non sono riuscite ad ottenere lo stesso score casalingo. Ci si aspettava di più anche dalle prestazioni di Penna, Intermana Nahars e Montecchio. Le tre società, appaiate a centro classifica, hanno reso meno rispetto al potenziale delle loro rose. Chiudono la graduatoria Calvi Academy, al ritorno al calcio a 11, Alviano, Virtus Baschi e Porchiano. Le prime due cercheranno, in questo 2019, di migliorare la propria posizione mentre Virtus Baschi e Porchiano giocheranno con il coltello tra i denti, fino alla fine, per non terminare ultime il proprio campionato.

Alessandro Madolini

Alessandro Madolini