Home / Futsal / Futsal Ternana, Riccardo Costantini ‘Il trionfo del gruppo’
Accademia Rousseau
Futsal Ternana, Riccardo Costantini 'Il trionfo del gruppo'

Futsal Ternana, Riccardo Costantini ‘Il trionfo del gruppo’

Futsal Ternana, Riccardo Costantini ‘Il trionfo del gruppo’

Dopo pochi mesi dalla propria nascita, la Futsal Ternana ha conquistato subito il primo trofeo della sua storia. I rossoverdi nella finalissima di Coppa Italia di Magione hanno battuto per 1-0 la Polisportiva San Mariani. A decidere la contesa è stato il giocatore-allenatore Federico Pellegrini. La redazione di www.calcioternano.it ha intervistato Riccardo Costantini, uno dei protagonisti della conquista della coppa.

RACCONTO E TABELLINO DELLA FINALISSIMA DI COPPA

GLI ULTIMI ACQUISTI DI MERCATO DEI ROSSOVERDI

Futsal Ternana, il racconto del rossoverde Riccardo Costantini

“E’ stata una bella soddisfazione vincere e dal risultato finale capite che tipo di sfida sia stata. Match tesissimo al cospetto di un avversario che mi ha fatto davvero un’ottima impressione. L’equilibrio ha regnato per tutti i sessanta minuti disputato ed è stata decisa da un calcio di punizione, quindi da un episodio. Oggettivamente il San Mariano non meritava di perdere nei tempi regolari, ma il nostro portiere Carpinelli è stato fenomenale. Delle chance per raddoppiare le abbiamo avute come il palo di Picotti, però è stata la difesa il punto di forza contro una compagine che aveva più birra di noi soprattutto nella ripresa. Un trionfo del gruppo ed una grande prova di maturità per tutti noi. Purtroppo abbiamo avuto molti infortuni nelle ultime settimane e gettando il cuore oltre l’ostacolo è arrivata la coppa. Primo trofeo per una società che vuole fare tanto bene. L’obiettivo di vincere la coppa è stato raggiunto, ora bisogna inseguire quello più importante che riguarda la vittoria del campionato di Serie C2. Dovremo essere sempre sul pezzo, con un girone di ritorno dove tutti ci aspetteranno. Al momento siamo avanti di tre punti sulla seconda e servirà ampliare il distacco. Bruschi e Bartolini sono stati inseriti nell’organico proprio per trovare la Serie C1. Non possiamo nasconderci perché le squadre forti non devono farlo, di conseguenza siamo obbligati a vincere e daremo tutto per riuscirci”.

Riccardo Tommasi