Home / 1°, 2° Categoria / 1° Categoria / Castello, Paragnani-Massarelli ‘Emozione forte la vittoria nel derby’
Accademia Rousseau

Castello, Paragnani-Massarelli ‘Emozione forte la vittoria nel derby’

Castello, Paragnani-Massarelli ‘Emozione forte la vittoria nel derby’

Ha sorriso al Castello l’attesissimo derby tra i biancazzurri ed il Real Avigliano. Il 2-1 in favore dei padroni di casa ha mandato in estasi la comunità di Castel dell’Aquila, la quale non conosce sconfitta da circa 16 anni. La redazione di www.calcioternano.it ha raccolto le emozioni ed il racconto della sfida dei due protagonisti di giornata. Il centrocampista Marco Paragnani, autore del primo gol, ed il difensore Daniele Massarelli match winner del derby.

I RISULTATI DELL’ULTIMO TURNO DEL GIRONE D DI PRIMA CATEGORIA

Le emozioni ed il racconto dei gol

Marco Paragnani: “Si tratta di emozioni davvero forti, di quelle che ti ripagano per tutti i sacrifici che si fanno per correre dietro ad una passione che si ha da quando si è piccoli. Vincere in casa, davanti a forse 400 persone, contro un Real Avigliano che, data la classifica, aveva i favori del pronostico è ancora più bello ed importante poiché non venivamo da un periodo molto felice in termini di punti. Non vincevamo da due mesi e poiché ci siamo presentati con diversi giocatori indisponibili era tosta. Ma nonostante questo siamo riusciti ad ottenere l’intera posta in palio in una partita davvero al cardiopalma. Avevo sbagliato un calcio di rigore all’inizio della partita e l’Avigliano era andato in vantaggio alla loro prima occasione da gol da azione di calcio d’angolo. Sono stato bravo a pareggiare i conti segnando un calcio di punizione dal limite dell’area. Dovevo assolutamente farmi perdonare per l’errore dal dischetto che poteva compromettere la partita”

Daniele Massarelli: “Solo bellissime emozioni, mai sentito così felice per un successo con la mia squadra. Questo sia perché abbiamo vinto un derby in casa molto sentito, sia per i tre punti fondamentali per la classifica. Sopratutto per il gol vittoria, considerando che segno molto raramente (sorride ndr). Il gol? E’ arrivato al 8′ del secondo tempo su un calcio d’angolo battuto da Marco Paragnani. E’ uno specialista e, come solo lui sa fare, mi sono ritrovato il pallone davanti. Dopo una leggera spizzata di testa da parte di Matteo Sbaraglia ho concluso a rete con il piede destro e la palla si è insaccata in porta.”

L’ambiente di Castel dell’Aquila e gli obiettivi stagionali

Marco Paragnani:” Sono sicuro di non esagerare nel dire che l’ambiente di Castel dell’Aquila è un ambiente famigliare dove è come sentirsi a casa. Era da una settimana che tutti in paese, dai più giovani ai più anziani, parlavano della partita e tutti che ci invitavano a dare al massimo in campo. E così è stato. Abbiamo meritatamente vinto una partita corretta e dalla sana rivalità sportiva che sicuramente ci darà morale per il proseguo del campionato. Il nostro obiettivo resta però sicuramente la salvezza. Erano otto anni che il Castello non militava nel campionato di Prima Categoria. Rimanerci quindi è il nostro desiderio principale anche per omaggiare tutte le persone che ogni domenica, sia in casa che in trasferta, ci fanno sentire il loro calore e per la Società e lo staff tecnico che non ci fanno mai mancare nulla. Una dedica? La mia va tutta la comunità castellese!”.

Daniele Massarelli: “Credo sia difficile descrivere l’ambiente del Castello, bisognerebbe viverlo per capirlo fino in fondo. Sicuramente è fatto da persone fantastiche che mettono animo e cuore nella squadra: dal magazziniere fino al Presidente, persone straordinarie. Mi hanno fatto sentire come a casa e non esiste cosa migliore per un giocatore di calcio. Devo ringraziare il mister, Mirko Pellegrini, il quale mi voleva con se fin dallo scorso anno. Persona unica, non credo esistano altre come lui, e poi un ringraziamento speciale ai gemelli Rossi (Matteo e michele ndr), giocatori storici del Castello, e compagni di squadra eccezionali. Entrambi mi hanno fatto sentire parte fin dal inizio di questo fantastico gruppo. Ecco tutto questo rende il clima a Castello fantastico, come ho detto prima però, per rendersene conto bisogna viverlo in prima persona. Obiettivi? E’ la salvezza. Questa si può raggiungere facilmente solamente se si rimane concentrati e con i piedi ben saldi a terra. Credo però si possa lottare anche per qualche cosa in più della semplice permanenza in Prima. Staremo a vedere!” 

 

Riccardo Tommasi

Avatar