Home / 1°, 2° Categoria / 1° Categoria / Lugnano in Teverina, Sacha Gelso ‘L’obiettivo è far crescere i ragazzi del posto’
Accademia Rousseau
foto Lugnano in Teverina

Lugnano in Teverina, Sacha Gelso ‘L’obiettivo è far crescere i ragazzi del posto’

Lugnano in Teverina, Sacha Gelso ‘L’obiettivo è far crescere i ragazzi del posto’

Vittoria importante, ai fini della classifica, quella del Lugnano in Teverina contro il Real Sant’Orsola per 2-1. Tre punti, quelli conquistati dalla squadre del Presidente Sensi, arrivati nei minuti finali di match. Il centrocampista Sascha Gelso, uno dei protagonisti di giornata ed autore della rete del pareggio, ai microfoni di www.calcioternano.it ha esaminato il match.

L’ULTIMO TURNO DI PRIMA CATEGORIA GIRONE D

Le parole del calciatore gialloblù

“E’ stata un partita molto difficile, vinta grazie allo spirito di squadra! Noi venivamo da un periodo negativo, a livello di risultati, anche se a volte non rispecchiavano ciò che esprimevamo in campo. Servivano delle risposte e soprattutto i tre punti. Domenica la partita si è messa subito in salita, prima lo svantaggio arrivato nei minuti iniziali di gioco, poi non appena raggiunto il pareggio, è arrivata l’espulsione di un nostro compagno, quanto meno dubbia, il quale ci ha lasciato in 10 per un tempo e mezzo. Nonostante ciò, siamo riusciti a raggiungere la vittoria nel finale di gara, grazie allo spirito di gruppo, alla voglia di vincere e al sacrificarsi di ognuno di noi per la squadra. La mia rete del pareggio? E’ nata dagli sviluppi di un calcio di punizione, dopo aver raccolto la respinta della difesa avversaria, sono riuscito a liberarmi e a calciare dal vertice sinistro dell’area sul secondo palo. In realtà il nostro capitano Michele Sensini ha toccato il pallone, c’è chi dice prima, c’è chi dice dopo che fosse entrata. Noi ci scherziamo su e festeggiamo entrambi, in fondo l’importante è che la palla sia finita dentro. Gli obiettivi? Il primario è quello di far crescere, sia a livello sportivo che a livello umano, i numerosi giovani in rosa, ragazzi del posto i quali saranno il futuro di questa società. L’altro stagionale è quello di mantenere la categoria.”

Alessandro Madolini

Alessandro Madolini