Home / Ternana Calcio / Ternana, manca quel cinismo sotto porta
Accademia Rousseau
Ternana, la lunga pausa per recuperare gli infortunati
Foto Luca Pagliaricci

Ternana, manca quel cinismo sotto porta

Ternana, manca quel cinismo sotto porta

Nella gara di ieri, tra Renate e Ternana, un dato lampante che è balzato agli occhi è stata la problematica nel realizzare un gol. La formazione di Alessandro Calori ha sbagliato molto in fase realizzativa, “accontentandosi” dell’1-0 e subendo, poi, il pareggio dei locali. I rossoverdi non hanno capitalizzato al massimo le occasioni avute, anche perchè la partita vista al “Città di Meda” era alla portata delle Fere. Il tecnico Calori ha dato una propria fisionomia alla squadra e questa è sembrata migliorata sotto gli aspetti della costruzione di gioco, più fluida e manovriera, e sotto la fase di creazione di azioni da gol. Nonostante un campo ai limiti della praticabilità e cambi alquanto discutibili, le Fere hanno provato a giocare palla a terra e in più di una circostanza, soprattutto nel primo tempo, sono apparse in condizione di poter far male all’avversario in qualsiasi momento. Questo però “accontentarsi” del vantaggio ha portato a chiudersi, giocando di ripartenze. In questa fase del match è venuto fuori il Renate, il quale ha trovato la rete del pareggio. Migliorare in zona gol è un aspetto fondamentale, Calori dovrà lavorare molto con il reparto avanzato rossoverde, il quale, negli ultimi temi, ci è parso alquanto appannato!

Le azioni da gol rossoverdi in Renate-Ternana

La Fere hanno costruito molte azioni da gol nitide che non hanno concretizzato a dovere:

  • 25’pt Vantaggiato calcia addosso a Cincilla, sulla respinta del portiere Bifulco non inquadra la porta
  • 31′ pt punizione di Vantaggiato parata dall’estremo di casa
  • 5’st tiro da dentro l’area di Palumbo
  • 11’st Bifulco calcia addosso a Saporetti quando poteva servire solo in area Vantaggiato
  • 19’st Defendi a giro calcia debolmente

 

 

Alessandro Madolini

Alessandro Madolini