Home / Ternana Calcio / Lega Pro Ternana-Virtus Verona, le pagelle del match
Nutrizionista Greta Astorri Valentini
Lega Pro Albinoleffe-Ternana, le formazioni ufficiali

Lega Pro Ternana-Virtus Verona, le pagelle del match

Lega Pro Ternana-Virtus Verona, le pagelle del match

Le pagelle della redazione di www.calcioternano.it alla prestazione dei rossoverdi nella gara Ternana-Virtus Verona.

RIVIVI IL MATCH DEL LIBERO LIBERATI

I voti dei rossoverdi

GAGNO: dopo la bella prestazione in Coppa Italia, contro la Viterbese, il tecnico Calori lo schiera titolare. Pesa come un macigno l’errore sul rinvio in occasione della seconda rete della Virtus Verona. VOTO 4,5

FAZIO: in difficoltà nei primi minuti di match con l’imprevedibilità delle punte avversarie. Poi prende le misure ed è più attento nella marcatura.  VOTO 5,5

al 14’st RIVAS: non riesce a dare il cambio passo alle Fere, guardingo in difesa ma poco propositivo. VOTO 5

RUSSO: gioca la seconda gara in rossoverde. In occasione della rete di Grandolfo non è reattivo e lascia da solo l’attaccante. Abile negli anticipi, comanda spesso i compagni. VOTO 5

BERGAMELLI: spesso è troppo lezioso, anche lui, come i suoi compagni di reparto, si “addormenta” in occasione del vantaggio rossoblù. VOTO 5

DEFENDI: in campo viene schierato sia come esterno di centrocampo, nel modulo a cinque, e poi come terzino nella difesa a quattro. Perde troppi palloni nella sua area di competenza e spesso non riesce a recuperare. Poca sostanza per il capitano rossoverde. VOTO 5

PAGHERA: prevedibile e troppo lento nella manovra. Perde un paio di palloni nel cuore della mediana e fa ripartire il contropiede dei veneti. Manca di brillantezza in occasione delle seconde palle e non è preciso nelle transizioni. VOTO 5

al 1’st ALTOBELLI: prende in mano il centrocampo nella ripresa. Grazie alla sua prestanza fisica riesce a smistare una grande quantità di palloni. VOTO 6

CASTIGLIA: la prima occasione rossoverde capita a lui: bolide centrale appena dentro l’area nel quale Chironi respinge di pugno. Verso la fine del primo tempo il direttore di gara lo espelle per gioco pericoloso su Sirignano. Intervento non cattivo ma cartellino rosso eccessivo, fallo che si poteva evitare. VOTO 5

POBEGA: prima frazione di gioco in appannamento cresce nella ripresa. E’ suo il gol del 2-1, bravo a crederci fino alla fine ed insaccare in rete. Si sacrifica molto in zona mediana dopo l’espulsione di Castiglia. Eurogol in occasione del pari: rovesciate e palla nel sacco VOTO 6,5

 

GIRAUDO: ingenuità in occasione del gol della Virtus Verona, forse viziato da fallo avversario, interpreta la gara in modo dinamico. Più attento nella fase difensiva, riesce solo in poche occasioni ad andare al cross. Esce per infortunio. VOTO 5,5

al 18’st FREDIANI: viene schierato sulla corsia mancina, diverse sgroppate sulla fascia e va spesso al traversone in area. VOTO 5,5

BIFULCO: nelle ultime prestazioni è stato il più in forma dei rossoverde, in questa gara non è riuscito a scardinare la difesa ospite. Con qualche accelerazione ha messo in difficoltà la retroguardia veneta. VOTO 5,5

al’8st MARILUNGO: giostra da prima punta al posto di Vantaggiato, crea spazi in attacco ed è bravo a servire i compagni a rimorchio. Purtroppo, anche per lui, non si registrano conclusioni nella porta difesa da Chironi. VOTO 5,5

VANTAGGIATO: In azioni di movimento non calcia mai in porta. Prende una traversa su un calcio di punizione verso il finire di primo tempo. Nulla più. VOTO 5

al’8st BOATENG: esordio per lui con la maglia delle Fere. Da profondità alla squadra e rapidità alle ripartenze. VOTO 5,5

Alessandro Madolini

Alessandro Madolini