Home / Ternana Calcio / Lega Pro, cambia lo scenario per le retrocessioni
Nutrizionista Greta Astorri Valentini
Lega Pro, cambia lo scenario per le retrocessioni
Foto Luca Pagliaricci

Lega Pro, cambia lo scenario per le retrocessioni

Lega Pro, cambia lo scenario per le retrocessioni

Sette retrocessioni dalla Lega Pro alla Serie D con un ulteriore scenario variato. A seguito della radiazione della Pro Piacenza anche il girone A non vedrà formazioni retrocesse direttamente all’ultimo posto. Una novità prevista a seguito della comunicazione del Giudice Sportivo, successiva al match giocato a Cuneo. Al momento resta solo il raggruppamento B con salto all’indietro per il fanalino di coda del torneo.

Cambia lo scenario in Lega Pro

Girone A e Girone C hanno visto infatti salutare anticipatamente Pro Piacenza e Matera. Entrambe dunque verranno posizionate, seppur idealmente, all’ultimo posto della graduatoria. I play out, se la distanza tra penultima e terzultima non supererà gli otto punti, verranno giocati a stagione regolare conclusa. Retrocesse le formazioni che usciranno sconfitte, mentre le vincenti si scontreranno nell’ultimo spareggio previsto. Il regolamento prevede la sfida tra i due raggruppamenti A e B dato che in quello meridionale sussiste un numero minore di squadre partecipanti. Le sette retrocesse saranno così suddivise:

  • Due a tavolino in base alla radiazione di Matera e Pro Piacenza
  • Una direttamente dal girone B ultima posizionata
  • Tre perdenti dagli eventuali spareggi play out ‘infra’ girone
  • Una dall’eventuale play out tra raggruppamento A e B

Tommaso M. Ferrante

Avatar