Home / Ternana Calcio / Ternana, Daniele Vantaggiato: la stagione più negativa della carriera
Accademia Rousseau
Ternana, Daniele Vantaggiato: la stagione più negativa della carriera
Foto Luca Pagliaricci

Ternana, Daniele Vantaggiato: la stagione più negativa della carriera

Ternana, Daniele Vantaggiato: la stagione più negativa della carriera

Arrivare alla Ternana, dopo aver contribuito alla promozione in B del Livorno con 19 reti (21 computando quelle di Supercoppa) è un biglietto da visita piuttosto importante. Se poi ti chiami Daniele Vantaggiato e alle tue spalle puoi vantare 130 marcature, quasi tutte segnate in Serie B, l’aspettativa che si crea è ancora maggiore. Al momento però il ‘toro di Brindisi’ è fermo alla rovesciata contro la Fermana dell’8 dicembre 2018. Un digiuno che testimonia ulteriormente tutte le difficoltà di un reparto offensivo in piena crisi.

Ternana, la stagione più negativa

Andando a dare uno sguardo al CV di Vantaggiato si notano sei campionati in doppia cifra, nelle ultime quattro stagioni con la maglia del Livorno ci è andato in ben tre circostanze, realizzando 54 gol. Numeri da capogiro confrontanti con quelli attuali. Il torneo del classe 1984 è l’emblema di quanto sta accadendo ai rossoverdi, soprattutto nel 2019. Tredici partite, di queste sette da titolare, consecutive senza poter esultare riferendosi a quelle dove è stato impiegato (nelle ultime due infatti è rimasto in panchina ndr). Un periodo interminabile per un attaccante che vive nelle aree avversarie e si ‘nutre’ delle palle le quali arrivano dalle sue parti. Non che si voglia attribuire a Daniele Vantaggiato la responsabilità di questo momento drammaticamente (calcisticamente scrivendo ndr) negativo, ce ne guardiamo bene. Conoscendone le peculiarità ed il particolare feeling con la rete di certo è incappato nella stagione peggiore, da un punto di vista prettamente di finalizzazione. La speranza è che presto trovi quella prodezza necessaria per sbloccare l’impasse e contribuire alle sorti dei rossoverdi, ce ne sarebbe altamente bisogno

Tommaso M. Ferrante

Avatar