Home / Eccellenza / Narnese, Gaetano Vastola ‘Dedico il gol a Moreno Gubbiotti’
Nutrizionista Greta Astorri Valentini

Narnese, Gaetano Vastola ‘Dedico il gol a Moreno Gubbiotti’

Narnese, Gaetano Vastola ‘Dedico il gol a Moreno Gubbiotti’

Il centrocampista Gaetano Vastola, più di 400 presenze tra i professionisti, è arrivato in rossoblù a novembre. Nella passata stagione, il classe ’78, ha giocato nel Racing Fondi e a giugno aveva deciso di smettere. Poi la chiamata del Presidente Paolo Garofoli e del ds Gianluca Gambini, Gaetano alla Narnese non ha saputo dire di no. Con la formazione di Narni ha giocato nella stagione 1997-1998, 27 presenze ed un gol, alla città e a questi colori è molto legato (sua moglie è di Narni ndr). Il calciatore, ai microfoni di www.calcioternano.it, ha raccontato la vittoria di domenica contro l’Orvietana e gli obiettivi futuri sia di squadra che personali.

RIVIVI IL MATCH TRA NARNESE ED ORVIETANA

Le parole del centrocampista classe ’78

“La gara di domenica contro l’Orvietana è stata molto combattuta. Nei primi 25′ minuti non eravamo la Narnese che si era vista al cospetto del Foligno. Abbiamo avuto difficoltà nel giocare la palla, Quondam non c’era e ci è mancato il punto di riferimento la davanti. Rocchi non ha le stesse caratteristiche dell’ariete rossoblù e quindi si è sofferto un po’. Successivamente mister Sabatini ha fatto un cambio e mi ha spostato sulla trequarti. Sul finire di primo tempo ci siamo organizzati e, giocando come sappiamo, abbiamo messo sotto una signora squadra come l’Orvietana. La partita è stata disputata a viso aperto, sia da parte nostra sia da parte degli avversari, e nonostante le due traverse abbiamo creduto fino alla fine alla vittoria.”

La dedica ed il ricordo al Presidente Moreno Gubbiotti

“Il gol è arrivato su calcio di punizione. Ho fatto uno scatto di 60 metri per andare ad esultare sotto la curva. Mi sono fatto prendere dall’adrenalina. Ripensandoci dovevo andare sotto la foto del Presidente Gubbiotti disposta verso le panchine. La rete la dedico a lui. Quando lo incontravo per le strade di Narni mi diceva sempre che dovevo chiudere la carriera in rossoblù. Sono arrivato in questa squadra dopo la sua scomparsa e l’ho fatto principalmente per lui.”

Obiettivi a medio lungo termine

“I play-off? Ora ci crediamo, non dipende in toto da noi. Cercheremo di vincerle tutte fino alla fine, sperando in un passo falso del Lama per diminuire il gap con loro ed entrare negli spareggi promozione. L’avvento di Sabatini? La prima cosa che ci ha detto è stata quella di non prendere gol. Nel periodo di Proietti subivamo molto, è stato un arco di tempo non positivo per noi dovuto soprattutto a nostri problemi mentali. Con mister Sabatini abbiamo migliorato questo aspetto ed i risultati sono arrivati strada facendo. Il mio futuro? Sto bene a Narni, sono contentissimo di aver fatto questa scelta. Ancora mi sento un ragazzino e non voglio smettere, ho voglia di giocare per altre stagioni!”

Alessandro Madolini

Alessandro Madolini