Home / Ternana Calcio / Calciomercato Ternana, la rivoluzione coinvolge i rossoverdi
Nutrizionista Greta Astorri Valentini
Calciomercato Ternana, la rivoluzione coinvolge i rossoverdi
foto Luca Pagliaricci

Calciomercato Ternana, la rivoluzione coinvolge i rossoverdi

Calciomercato Ternana, la rivoluzione coinvolge i rossoverdi

Usando una parola di Francesco Ghirelli la potremmo definire ‘svolta’. Il prossimo campionato di Lega Pro si annuncia epocale, facendo riferimento prettamente alla sessione di mercato in arrivo. Una rivoluzione che potrebbe essere vista di buon occhio da parte dell’Associazione Italiana Calciatori. Azzeramento delle liste bloccate e di conseguenza meno professionisti disoccupati. I club, di conseguenza, dovranno fare delle scelte: puntare su più ‘over’ oppure cercare di accedere ad una maggiore contribuzione legata al minutaggio degli under. Altro aspetto da non sottovalutare: il numero massimo di sei prestiti o definitivi dei giovani provenienti dalle serie maggiori per incentivare i propri talenti.

LE PAROLE DI GHIRELLI CHE SPIEGANO LA SVOLTA

Una rivoluzione per tutte le società

Il prossimo mercato si annuncia meno difficoltoso, quantomeno nella composizione delle liste. Ci saranno meno vincoli e più scelte da operare. Una soluzione che andrà a favorire quei club che vorranno puntare al salto di categoria, andando ad investire su ingaggi e cartellini. Le compagini retrocesse dalla B avranno meno problemi nel conformarsi al nuovo campionato (il regolamento sugli over è diverso come è noto attualmente ndr). Il rischio di trovare calciatori ‘svincolati’ o ‘disoccupati’ sarà più contenuto. La libertà di scegliere da una parte potrebbe aumentare il gap tra big e compagini di secondo piano. Dall’altra però garantisce alle società minori di poter beneficiare di una contribuzione maggiore, a costi più contenuti. Il rischio di allestire formazioni ‘ultra’ competitive aumenterà notevolmente ma come ci ha insegnato la Ternana, almeno in questa stagione, poi i nomi contano relativamente.

Tommaso M. Ferrante

Avatar