Home / Ternana Calcio / Lega Pro Giana Erminio-Ternana, le pagelle del match
Nutrizionista Greta Astorri Valentini
Lega Pro Girone B ufficiale, torna uno storico allenatore
Foto Luca Pagliaricci

Lega Pro Giana Erminio-Ternana, le pagelle del match

Lega Pro Giana Erminio-Ternana, le pagelle del match

Le pagelle dei rossoverdi assegnate dalla redazione di www.calcioternano.it

RIVIVI IL MATCH TRA GIANA ERMINIO E TERNANA

I voti ai rossoverdi

IANNARILLI: buona parata sul tiro ravvicinato di Bonalumi. Combina un pasticcio nei minuti finali di match: non si ravvede di Perna alle sue spalle, mette a terra il pallone e l’attaccante della Giana prova a rubargli la sfera. Fortunatamente il numero uno delle Fere recupera. VOTO 5,5

FAZIO: un paio di buoni interventi in fase difensiva poi va in difficoltà su alcune percussioni offensive dell’esterno Giudici. Il calciatore ex Monza cresce nel secondo tempo, è il più pericoloso dei suoi, ed il capitano rossoverde soffre. Si tranquillizza quando il numero 27 biancazzurro esce. VOTO 5,5

DIAKITE’: si fa trovare pronto, dopo un periodo che lo aveva visto relegato in panchina, e gioca una partita attenta soprattutto in marcatura sul capocannoniere della Giana cioè Fabio Perna. VOTO 6

RUSSO: duello continuo con il dirimpettaio Rocco. Prende le misure dell’attaccante biancazzurro e non gli concede nulla. Al 55′ stacca più in alto di tutti e coglie  la traversa, grazie anche alla deviazione dell’estremo di casa, su calcio d’angolo di Furlan. VOTO 6,5

FURLAN: gioca molto basso aiutando la linea di centrocampo a causa dei pericoli provenienti dalla fascia mancina della Giana Erminio. Poche le occasioni per andare al cross. Partita giocata molto nel contenimento, mette corsa ma poca qualità ed intensità. VOTO 5,5

al 72′ FREDIANI: sv

PAGHERA: prova a dare grinta e veemenza in mezzo al campo e spesso ricorre a falli ingenui. Non riesce a fare il giusto filtro nella zona nevralgica del campo. Soffre molto il pressing dei giocatori di Riccardo Maspero. VOTO 5

al 72’RIVAS: sv

CALLEGARI: cerca di dare ordine al centrocampo delle Fere ma non trova mai il varco giusto tra le linee per i compagni. Giocate troppo scolastiche e spesso molto prevedibili. VOTO 5.5

ALTOBELLI: guerriero in mezzo al campo, lotta eccome e vince parecchi contrasti. Quando però prova a sfondare in avanti gli manca il tocco risolutivo e non riesce nell’intento di servire al meglio il compagno. VOTO 5,5

POBEGA: si prende un giallo, a fine primo tempo, su un fallo ai danni di Mutton alquanto evitabile. Cresce nel corso del match dando il giusto equilibrio tra fase difensiva ed offensiva, non rischiando la seconda ammonizione. VOTO 6

MARILUNGO: riceve pochi palloni e nei pochi che ha giocabili si rende pericoloso. Nei primi novanta secondi serve a Bifulco un ottimo pallone, quest’ultimo però viene anticipato. A metà prima frazione incrocia di destro sul secondo palo ma la sfera termina fuori. VOTO 5,5

al 58′ BOATENG: troppo solo in attacco, non va mai al tiro. VOTO 5

BIFULCO: viene recuperato da Bonalumi in avvio di match. Occasione ghiotta, invece, nel secondo tempo. Il centravanti napoletano salta Leoni, poi cincischia con la porta sguarnita ed i difensori ospiti salvano in corner. VOTO 5

al 58′ NICASTRO: si posiziona alla spalle di Boateng. Poco servito dai compagni. VOTO 5,5

 

Alessandro Madolini

Alessandro Madolini