Eccellenza, aggressione ad un cronista durante Villabiagio-Trestina

ECCELLENZA Riceviamo e pubblichiamo un comunicato in merito alla gara di Eccellenza giocata domenica

Il Gruppo Umbro dell’Ussi e l’Asu – Associazione Stampa Umbra stigmatizzano i gravissimi episodi avvenuti domenica pomeriggio allo stadio Vestrelli di Castiglione della Valle e la vile aggressione verbale al collega Nicola Agostini, mentre stava effettuando la radiocronaca dell’incontro Villabiagio-Trestina. Il collega è stato oggetto di  chiare minacce (“Dell’arbitraggio non parli? La racconti come ti pare” e “Qui non ci vieni più, te lo dico io”), da parte di un gruppo di sostenitori locali chiaramente udibili in diretta, sin quasi a sovrapporsi alla sua voce, tanto  che è stato poi costretto ad interrompere il collegamento e barricarsi all’interno della tribuna stampa per evitare conseguenze peggiori. Il  motivo scatenante sarebbe stato a loro dire un frase pronunciata dal cronista contro la squadra di casa: la circostanza è chiaramente smentita dalla registrazione del momento incriminato pubblicata sul canale youtube del quotidiano on line Marsciano7 e quindi di pubblico dominio. Ussi Umbria e Asu intendono inoltre denunciare il comportamento di alcuni dirigenti di primo piano della società Villabiagio, i quali invece di operare per sedare gli animi, hanno preso parte attivamente all’aggressione verbale, impedendo poi anche l’ingresso alla sala stampa sia al collega Agostini che agli altri giornalisti presenti, che dunque non hanno potuto svolgere il proprio lavoro. Asu e Ussi Umbria ricordano alla società Villabiagio  e ai suoi dirigenti che è preciso dovere della società sportiva tutelare i cronisti loro ospiti e metterli nelle migliori condizioni per svolgere il loro lavoro, garantendo postazioni idonee, al riparo da rischi e che in proposito esiste un accordo firmato fra LND-CRU e Ussi Umbria. Lasciare i giornalisti nelle mani di tifosi facinorosi, partecipare all’aggressione e inoltre impedire ai cronisti – anche a quelli “sgraditi” – l’accesso ai luoghi deputati per svolgere il proprio lavoro (tribuna stampa e sala stampa) è una palese violazione della libertà di informazione. Di ciò Asu e Ussi intendono investire ai massimi livelli la Lega Nazionale Dilettanti. Al collega Agostini e agli altri colleghi cui è stato impedito di lavorare correttamente, va ovviamente la piena solidarietà di tutto il consiglio direttivo dell’Asu e di quello dell’Ussi Umbria”

Ultime News:

Logo Calcio Ternano

Contatti

Testata registrata al Tribunale di Terni - Autorizzazione 4/2014 del 02/09/2014 - Direttore responsabile: Tommaso Maria Ferrante

Copyright 2014-2019 © Associazione Calcio Ternano, Tutti i diritti riservati. | P.Iva: 01532450556 | Powered by