Orvietana, Fabio Carpinelli: “L’Atletico Orte la più continua, noi…”

PROMOZIONE GIRONE B Vittoria in chiave play-off per l’Orvietana di mister Nardecchia che batte 2 a 0 in casa la Clitunno. Mattatore di giornata è stato Fabio Carpinelli che al taccuino di calcioternano ci ha parlato della sfida e del suo campionato. “In partite come in quella di domenica la classifica non conta mai, contano i dati. Loro sono la difesa più forte del campionato con meno gol subiti delle altre compagini e sul campo lo hanno dimostrato concedendoci veramente poco. Il vantaggio è stata una liberazione perché la vittoria ci serviva per rimanere aggrappati al treno importante dei play-off e forse anche un po’ di nervosismo legato alla fame di punti ci ha ostacolato. Però alla fine è andato tutto come doveva andare, nonostante il caldo primaverile, noi ci alleniamo in quantità e qualità giuste per far sempre la differenza. I gol sono sempre unici nel loro genere ma questi due li posso tranquillamente catalogare come tipici del mio essere e del mio gioco. Il primo in mischia sugli sviluppi di una punizione sono riuscito a liberarmi bene sul secondo palo e a battere al volo di piatto su punizione battuta benissimo da De Francesco. Il secondo sempre da un tiro cross del mio compagno, sul secondo palo sono andato in tuffo di testa per spingerla dentro da pochi metri. Certo, non sono perle come quello in sforbiciata come con la Ducato ma sono fiero perchè hanno portato tre punti fondamentali per la nostra corsa. Ci sarebbe stato anche un terzo gol, sempre di testa, ma è stato annullato per fuorigioco, dalle immagini si evince che era inesistente la posizione irregolare, sarebbe stato bello tre gol in venti minuti! Alla fine del torneo mancano due giornate e dobbiamo fare bottino pieno, dobbiamo avere il vantaggio di giocare in casa e avere due risultati su tre ai play-off, io ne ho già vinti due piazzandomi secondo in classifica ed andare in campo con questi vantaggi in partite simili fa tantissima differenza, sia psicologica che soprattutto tecnico/tattica. La vittoria del campionato da parte dell’Atletico Orte? Io l’ho vista in una sola occasione, finì 0-0 contro di noi. Non posso dire se sia o meno la più forte ma posso dire che è stata la più continua e la più costante nei risultati. Ha vinto o agguantato diverse partite al novantesimo inoltrato e questo denota sicuramente capacità e tanta convinzione nei propri mezzi, oltre che esperienza nel restare sempre in partita. Noi non ci sentiamo battuti, guardando anche ai nostri confronti diretti, ma sicuramente riconosciamo che hanno fatto il percorso giusto per poter vincere il campionato. Grandissimo merito a una squadra costruita per vincere che non ha deluso le aspettative. Complimenti a loro. Per quanto ci riguarda, nella vita sportiva non si può fare sempre di più e chi non ha queste ambizioni è inutile che pratichi lo sport, noi dell’Orvietana abbiamo vinto una coppa, la prima in bacheca per questa società, che rimarrà negli annali e stiamo facendo una stagione che ci ha visto sempre protagonisti. Abbiamo ancora fame e non vogliamo fermarci perciò non posso fare bilanci ora, il calcio è fatto di situazioni e tutto può andare bene o male ma le nostre convinzioni è di vincere sempre e in ogni caso e questo è quello che conta. Possiamo andare avanti a testa alta per la splendida stagione. Il mio bilancio? Fare l attaccante è diverso dagli altri ruoli, ti presenti con i tuoi dati, io ho portato i miei: 176 gol in Umbria. Non sempre le cose vanno come sono andate in passato, non c’è mai nulla di certo, specialmente quando arrivi nel mezzo della stagione. Non sempre si riesce a fare quello che si deve fare, vuoi per mancata fiducia, vuoi per integrazione tattica e magari anche presenza fisica e prestazionale. Io ho un unico rammarico, non aver iniziato subito con questa squadra, le cose sarebbero andate ancora meglio di come stanno andando. Io sono sempre severo con me stesso e vedo sempre il bicchiere mezzo vuoto per poterlo colmare con il lavoro in campo e negli allenamenti, per un realizzatore contano i dati e oggi vanto otto presenze da titolare e sei gol (sarebbero otto dato due gol annullati ingiustamente, uno anche domenica). Anche se è una visione superficiale dell’insieme contando solo gol e presenze sono convinto che tra qualche anno si ricorderanno solo di questo, poi giudicate voi…”

Ultime News:

Logo Calcio Ternano

Contatti

Testata registrata al Tribunale di Terni - Autorizzazione 4/2014 del 02/09/2014 - Direttore responsabile: Tommaso Maria Ferrante

Copyright 2014-2019 © Associazione Calcio Ternano, Tutti i diritti riservati. | P.Iva: 01532450556 | Powered by