Ternana, bene patron Bandecchi su Pochesci: ora il mercato

Fuochi artificiali anticipati di un giorno in casa dei rossoverdi prima di salutare il 2017

Ternana, bene patron Bandecchi su Pochesci: ora il mercato

Fuochi artificiali anticipati di un giorno in casa Ternana. Dapprima il comunicato del patron, sul quale ci soffermeremo in breve, poi la risposta di mister Pochesci. Una premessa: ci sentiamo di condividere appieno le parole di Stefano Bandecchi. Nello specifico “E’ ormai chiaro a tutti che tra le sue qualità maggiori non c’e’ il suo eloquio. Pochesci non deve fare il giornalista ma l’allenatore di calcio. Il mister deve pensare solo a fare il suo lavoro, per il quale é pagato in modo equo” Ed inoltre “Sono sicuro che parlerà meno e sarà meno show man , ma potrà cosi dimostrare di essere un allenatore ancora più bravo rispetto a quello visto finora e sicuramente arrecherà’ meno problemi alla gestione della società Ternana”. Diverse volte ci siamo soffermati sulle dichiarazioni del mister. Pensavamo fossimo dei visionari, le parole del patron quantomeno hanno confermato la nostra impressione. Ed aggiungiamo: in questi quattro mesi di campionato, era diventata predominante l’aspetto fuori campo più dei risultati della squadra. Come si volesse spostare l’attenzione su cosa stava accadendo dentro il perimetro di gioco. Tante parole che poi, senza risultati, se le sono portate via il vento (come spesso accade in questi casi ndr).

Ternana, occasione per Pochesci

Un’occasione più unica che rara. Già perchè non tutte le società professionistiche, dopo aver constatato tali questioni sollevate in precedenza, avrebbero proseguito il rapporto professionale. A maggior ragione con un allenatore terzultimo in classifica ed una pellicola similare girata a Fondi e conclusasi con l’esonero nel febbraio 2016. Da ciò però si può dedurre una fiducia ancora non scalfita tra le parti oltre che, la possibilità di intervenire sul mercato. Inoltre lasciar parlare finalmente il terreno di gioco, dopo un girone di andata non del tutto da buttare, anzi. I principi di gioco espressi, la valorizzazione e/o rivalutazione di alcuni elementi in rosa. L’innovatività, almeno per una buona parte del girone, apportata sono elementi che devono essere rimarcati positivamente come è doveroso che sia

Ternana, dalle parole ai fatti

Abbiamo sentito pronunciare più dichiarazioni in questi sei mesi che nei precedenti due anni di vecchia gestione. Bene Bandecchi a nostro avviso, nell’ultima dichiarazione. Molto bene il presidente Ranucci nei modi di porsi, professionali, in un calcio professionistico come quello cadetto (ai lettori naturalmente il giudizio sul contenuto delle stesse ndr). Ora però arriva il mercato: dalle parole si dovrà per forza passare ai fatti. E ciò vuol significare il potenziamento dell’organico con la sessione in arrivo al prossimo 3 gennaio. Non si potrà tornare indietro o fare mezzi passi, altrimenti risalire sarà piuttosto dura. A quel punto più che degli obiettivi sbandierati ad inizio stagione si dovrà fare i conti con gli incubi vissuti nella scorsa stagione: prima dell’arrivo di Fabio Liverani

Ultime News:

Logo Calcio Ternano

Contatti

Testata registrata al Tribunale di Terni - Autorizzazione 4/2014 del 02/09/2014 - Direttore responsabile: Tommaso Maria Ferrante

Copyright 2014-2019 © Associazione Calcio Ternano, Tutti i diritti riservati. | P.Iva: 01532450556 | Powered by