Ternana, la data che ha cambiato la storia del ripescaggio

Ternana, la data che ha cambiato la storia del ripescaggio

17 luglio 2018 ossia la data la quale segna il punto di svolta relativo all’estate dei ripescaggi. E’ ineludibile che il passaggio non può passare inosservato ed andiamo a spiegare tutti i motivi e le ripercussioni dello stesso

Ternana, dalle vacanze alle…non vacanze di organico

Il 16 luglio 2018 rappresenta un punto focale della vicenda ripescaggi. Dapprima il Cesena, ufficializzando la propria posizione, poi arriva anche il Bari a stretto giro. Entrambe si arrendono lasciando due caselle vuote sulla B 2018/2019. Pochi giorni prima, il 10 luglio, la Lega B aveva chiesto il blocco dei ripescaggi alla FIGC non potendo però conoscere con certezza il destino dei due club. Ed eccolo il 17 luglio; entra prepotentemente in auge risultando la data che segnerà questa estate. L’indiscrezione è lanciata dalla Gazzetta dello Sport, nell’edizione cartacea, ma passa in secondo piano perchè non si conoscono i termini. Il Novara infatti aveva preparato un ricorso da discutere al TFN in merito al punto D4, relativo ai criteri di ripescaggio, sui quali stilare la famosa graduatoria. Un ricorso che viene accolto dal Tribunale e che provoca una sorta di effetto domino. La sentenza ‘pro’ Novara riabilita anche il Catania: entrambe le società infatti non avrebbero potuto accedere secondo il dispositivo originario del 30 maggio

Effetti della sentenza

L’effetto è dirompente perchè provoca una serie di ricorsi da parte delle società interessate. Si fa riferimento a Ternana, Pro Vercelli, Siena ma anche la FIGC come parte chiamata in causa. E’ il preludio ad una battaglia legale che coinvolge la CAF, il CONI ed il Tar (per ciò che concerne l’Avellino). In tutto questo caos la Federazione, lo scorso 13 agosto, mediante un comunicato ufficiale provvede alle modifiche delle NOIF. Si cerca di aggirare tutti i ricorsi preservando l’interesse generale dell’inizio del campionato. Ricorsi che avrebbero rallentato se non fermato lo start del torneo, a loro avviso. Difficilmente la FIGC avrebbe invece avallato la richiesta della Lega di bloccare i ripescaggi nel caso in cui non si sarebbe provocato tutto questo effetto domino. Oggi infatti avremo la sentenza su entrambe le materie del contendere. Una si porta dietro l’altra, nel caso in cui il Collegio di Garanzia dovesse ripristinare il format a ventidue squadre

Ultime News:

Logo Calcio Ternano

Contatti

Testata registrata al Tribunale di Terni - Autorizzazione 4/2014 del 02/09/2014 - Direttore responsabile: Tommaso Maria Ferrante

Copyright 2014-2019 © Associazione Calcio Ternano, Tutti i diritti riservati. | P.Iva: 01532450556 | Powered by