Lega Pro Girone B Ternana-Teramo, Luigi De Canio ‘Mai pensato di mollare’

Lega Pro Girone B Ternana-Teramo, la conferenza di Luigi De Canio

Vigilia di Ternana-Teramo, sfida che si disputerà domani al Libero Liberati alle ore 14.30. Settimana abbastanza convulsa con il COMUNICATO DEL PATRON BANDECCHI, il quale ha confermato il tecnico De Canio ed annunciato un nuovo DS, e poi con la CONTESTAZIONE DEI TIFOSI. La Ternana, nell’ultimo turno disputato, è uscita sconfitta a Ravenna per 3-2. Mentre il Teramo ha vinto in casa, 2-0, contro la Triestina. Grazie alla redazione www.calcioternano.it e a quella di On Tv Sport, potrete seguire  l’evento mediante diretta scritta e video.

Le dichiarazioni salienti del tecnico De Canio

Foto Luca Pagliaricci

Siamo in attesa della conferenza di Luigi De Canio

12.15 Mister Luigi De Canio raggiunge la sala stampa

“Ho riflettuto molto sulle cose che sono accadute negli ultimi giorni, ma mi riferisco solo a quelle che ho vissuto. Che De Canio è uscito da questo periodo? Lo stesso di prima. Quello che è stato osannato dopo la vittoria nel derby della passata stagione. Ora mi trovo in una situazione opposta, ma capisco tutto perché sono un uomo di calcio. Proseguirò sulla mia strada per come so fare”

“Avevo messo a disposizione della società il mio mandata. Il club però ha ritenuto che non fosse questa la strada giusta, quindi è tutto rientrato tornando alle dinamiche che c’erano prima”

Su Fabris e Brevi posso dire che probabilmente andranno sostituiti. Con loro abbiamo avuto uno scambio di idee e dopo ciò hanno scelto di andare via. Quando si lavora in una struttura bisogna andare tutti dalla stessa parte. Ho stima totale per le due persone, ma dopo esistono dei ruoli e questi vanno rispettati”

“C’è stato un confronto su cose che prima erano state accettate. Sottolineo come sia stato tutto tranquillo e civile, ma visto che a pagare quando le cose vanno male sono io, allora ho il diritto di poter contare su persone che la pensano come me”

“Se ho mai pensato di mollare? Forse non avete ben presente con chi avete a che fare. Quando passeggio per Terni la gente mi dice cose diverse rispetto a quelle che avete visto lunedì mattina. Ho allenato anche in stadi con 60mila persone e una volta, nonostante fossi imbattuto, mi ribaltarono la macchina. Non sono di certo scappato perché il calcio è questo”

“Io posso rispondere a domande di carattere tecnico. Quello è il mio ruolo. Se mi viene chiesto dove è Pagni cosa posso rispondere? Non esco con lui”

“Le mie preoccupazioni sono di carattere tecnico infatti. Questo è quello su cui voglio lavorare. Siamo virtualmente a sei punti dalla prima in classifica con una gara da recuperare. Non pensavamo di trovarci così a Natale, ma dopo tutto quello che ci è accaduto qualche attenuante va data alla squadra”

“I giocatori stanno dando tutto, su questo posso garantire”

“Se penso di aver fatto di errori? Che nella vita non ne fa. Tutti facciamo errori. Si dice che manchi l’armonio nel gruppo, ma questo non dipende da me. Col proseguire del tempo ci si confronta con le persone e questo può irrigidire dei rapporti”

“Ho fatto un errore di comunicazione. Abbiamo una squadra forte per il campionato, ma di certo dire che avremmo vinto ogni partita 3-0 era irreale. Non avrei mai pensato di dover subire una miriade di infortuni che andasse a falcidiare alcuni reparti del campo”

“Pensate a Diakitè contro la Giana Erminio. Ha fatto rigore, ha rischiato il rosso. Se lo avessi sostituito prima della fine del primo tempo, esponendolo magari ai fischi, lo avrebbe ammazzato a livello mentale. Un allenatore deve pensare anche a queste cose”

“I cambi tardivi di Ravenna? Ho pregato alcuni giocatori di venire perché non erano in condizione. Chi dovevo mettere? Mi sono girato e c’erano solo infortunati e giovani in panchina”

“A Bolzano invece tutti hanno dato addosso alla difesa a tre. Ma con quel modulo abbiamo preso due pali ed attaccato tantissimo. Io faccio tutto con una mia logica, ma ci sta che un allenatore faccia degli errori”

“Dobbiamo essere più sereni e soprattutto più oggettivi. Ci sta non capire un allenatore e capisco che il dispiacere ed il rammarico per i risultati che non vengono. Non accetto che si vada a cercare sempre di mettere in difficoltà qualcuno, cercando un capro espiatorio. Per questi motivi io non mollo, non posso mollare in quanto è tutto rimediabile”

“Sono il primo responsabile perché dirigo io la baracca. Ho scelto i collaboratori ed i giocatori e anche quelli che non ho scelto io sono stati accettate dal sottoscritto. Quindi per questo la responsabilità è la mia”

“Una precisazione in merito a lunedì scorso. Ranucci non mi ha esonerato, ma mentre parlavamo gli ho detto che se pensavano che fosse io il problema avrei rimesso a loro il mio mandato. Il presidente ed il patron non hanno ritenuto che fosse questo il problema. Ciò mi è stato confermato e la sera è stato annunciato che sarebbe arrivata una figura di supporto”.

“Non ho mai voluto abbandonare la squadra anche per rispetto dei ragazzi. La situazione non è drammatica e sarebbe stato incomprensibile tirarmi fuori quando molti di questi ragazzi sono venuti a Terni per seguire il sottoscritto”

“Non sono venuto per i soldi, no ne ho mai chiesti alla società. Sono qui perché ho il piacere di allenare a Terni”

“Il direttore sportivo è stato sempre cercato dalla società. Leone non lo conosco, come lui non conosce me. Ci conosciamo a livello di nome e so che è un elemento di esperienza e di spessore. Il suo contributo deve essere importante e sono certo che può essere il personaggio giusto. Ancora però non è qui ed al momento che so è ancora il ds del Pescara”

“Su Diakitè non voglio dire nulla anche per rispetto del ragazzo. Solo gli stupidi non cambiano idea. Ha chiesto scusa al sottoscritto ed ai compagni. Vedremo cosa accadrà”

“Ora pensiamo al Teramo. Non abbiamo recuperato nessuno rispetto al Ravenna. Spero di avere qualche risposta migliore da chi ha infortuni alla mano. Mi auguro il dolore sia sopportabile”

Ultime News:

Logo Calcio Ternano

Contatti

Testata registrata al Tribunale di Terni - Autorizzazione 4/2014 del 02/09/2014 - Direttore responsabile: Tommaso Maria Ferrante

Copyright 2014-2019 © Associazione Calcio Ternano, Tutti i diritti riservati. | P.Iva: 01532450556 | Powered by