Ternana, dal poco impegno nel riscaldamento al comunicato di Bandecchi

Ternana, dal poco impegno nel riscaldamento al comunicato di Bandecchi

La sconfitta di ieri al Liberati contro l’Imolese ha lacerato tutto il mondo rossoverde. La Ternana in 45′ minuti ha spazzato via i miglioramenti intrapresi nelle ultime giornate ed è sprofondata di nuovo in un clima di forte crisi identitaria e sconforto. La situazione in classifica generale è ad un passo dal precipizio. La graduatoria ora si fa preoccupante. Sono tre i punti che separano le Fere dai play-out e sei dall’ultima posizione (con il Fano fanalino di coda il quale deve recuperare il match contro la Fermana). La gara di ieri ha mostrato tutte le fragilità della formazione di Gallo. Squadra che per l’ennesima volta subisce un gol nei primi minuti, nessuna reazione dopo la rete subita, scollamento dei reparti, nervosismo in campo, gioco compassato e manovra poco fluida. L’Imolese interpretando al meglio il match, giocando in modo semplice e concreto al calcio, ha fatto di un sol boccone i rossoverdi.

I giocatori di Gallo già dal riscaldamento avevano palesato un atteggiamento poco attento, lo stesso tecnico lo ha affermato nel post-partita (vedi intervista): “Il mio secondo Chiappara durante il riscaldamento mi ha detto che i calciatori non stavano interpretando al meglio l’allenamento pre-partita. Mi ha chiesto di dare una scossa ai ragazzi. Durante il riscaldamento quale scossa vuoi dare?!” Una situazione alquanto inverosimile quella di dare uno scossone ai propri giocatori durante il riscaldamento. A questa squadra mancano gli attributi per venir fuori da questo momento e sono lasciati in balia del proprio destino. Soli e senza una società che dovrebbe, quantomeno, apportare le giuste contromisure dinanzi ad una situazione invereconda. Perché nessuno della società prende provvedimenti? Dove sono le figure dirigenziali come il direttore sportivo Leone, reo di aver effettuato una campagna rafforzamenti di gennaio inadeguata, ed il Club Manager Paolo Tagliavento attualmente “braccio destro” di Bandecchi?

La Ternana è in vendita, parola di Stefano Bandecchi

Se componenti della società non si sono mai fatti sentire durante questo momento di crisi, Stefano Bandecchi invece, per l’ennesima volta dopo una sconfitta, è andato sotto la curva. Ma dopo una prestazione indecorosa da parte della Ternana perché cercare di colloquiare con i tifosi imbufaliti? Non giustifichiamo l’atteggiamento di quegli incivili che tutto hanno fatto tranne che ascoltare o parlare in modo diplomatico. Dopo però un’umiliazione cosi grande forse non era meglio evitare di andare sotto la curva? Successivamente il comunicato della cessione della società ci ha lasciati esterrefatti. Sbagliati i tempi ed i modi per comunicare di mettere in vendita il club, sopratutto quando pochi giorni prima, proprio Bandecchi, parlava di acquistare lo stadio e di aver declinato offerte avanzate da due possibili compratori. Quindi a far cambiare idea al numero uno di Unicausano è stata la forte contestazione di ieri e l’atteggiamento incivile dei tre individui? Ci sembra alquanto strano. Certo è se il club rossoverde si trova in queste brutte acque è senza dubbio colpa di questa dirigenza. Lasciare ora, ad un passo dal baratro, è troppo semplice…

Ultime News:

Logo Calcio Ternano

Contatti

Testata registrata al Tribunale di Terni - Autorizzazione 4/2014 del 02/09/2014 - Direttore responsabile: Tommaso Maria Ferrante

Copyright 2014-2019 © Associazione Calcio Ternano, Tutti i diritti riservati. | P.Iva: 01532450556 | Powered by