Sport ed alimentazione, i benefici del succo di barbabietola

Sport ed alimentazione, i benefici del succo di barbabietola

Un nuovo appuntamento con lo speciale ‘Sport ed alimentazione’ a cura della biologa nutrizionista Greta Astorri Valentini. La dottoressa, in questo articolo, ci parlerà dei benefici di un succo a molti estraneo.

Sport ed alimentazione, i benefici del succo di barbabietola E’ stato dimostrato che il succo di barbabietola rossa migliora la performance sportiva ,tanto da essere definito “doping legale!”. A rivelarlo uno studio dell’Australian Institute of Sport e dell’University of western Australia. Non solo migliora la forza esplosiva attivando le fibre muscolari a contrazione rapida, ma i nitrati inorganici contenuti in abbondanza nel succo ottimizzano anche l’efficienza dei processi che avvengono nel mitocondrio (la fabbrica di energia delle cellule). Questo significa che la molecola di ATP può essere risparmiata durante l’attività muscolare, con il risultato di un minore costo di ossigeno per un dato compito (favoriscono la formazione di ossido nitrico (NO) una molecola implicata nei processi di vasodilatazione).Inoltre i nitrati inorganici migliorando il flusso arterioso alle gambe donano alla barbabietola anche una proprietà anti-ipertensiva.

Un toccasana per sportivi e non

Da tempo in Inghilterra il succo di barbabietola viene utilizzato per abbassare la pressione. Secondo uno studio della Queen Mary University, infatti, bere, un bicchiere da 250 ml di succo al giorno riduce la pressione di 4-8 mmHg. Un decremento che, quando l’ipertensione è contenuta, può riportare chi ne soffre a valori normali. Il colore rosso  viene dato dalla betaina, il quale ha la proprietà di ridurre l’accumulo di grasso nel fegato (prevenzione della statosi epatica). Rilevante effetto epatoprotettore sia in soggetti sani, sia in soggetti con patologie epatiche, esplicando un effetto protettivo anche nei confronti dei danni dovuti ad un consumo eccessivo di alcol. Importante risulta anche l’azione di riduzione del colesterolo LDL e dei trigliceridi, accompagnati da un aumento della frazione HDL.

LEGGI ANCHE COME GESTIRE L’ENERGIA DEL CIBO

Ultime News:

Logo Calcio Ternano

Contatti

Testata registrata al Tribunale di Terni - Autorizzazione 4/2014 del 02/09/2014 - Direttore responsabile: Tommaso Maria Ferrante

Copyright 2014-2019 © Associazione Calcio Ternano, Tutti i diritti riservati. | P.Iva: 01532450556 | Powered by