Ternana, la realtà più importante di ogni entusiasmo

Ternana, la realtà più importante di ogni entusiasmo

Partiamo da un presupposto che riguarda il dato incontrovertibile: gli oltre 10500 abbonamenti sottoscritti per la stagione 2019/2020 fanno davvero piacere. In primo luogo perchè ci sarà la possibilità di rivedere il Liberati vivo, in secondo permetteranno a tanti sportivi, anche quelli meno appassionati, di seguire le vicende sportive dei rossoverdi. Un segnale molto bello dato dalla società soprattutto a chi non poteva sottoscrivere la tessera per evidenti motivi economici, dando preminenza ad altre comprensibili esigenza. C’è però, un ma, un ma gigantesco. E riguarda la realtà dei fatti. E’ altrettanto incontrovertibile che gli abbonamenti a 10-8 e 5 euro hanno permesso tutto ciò, altrimenti non sarebbe stato possibile. L’entusiasmo generato, seppur pacifico e condivisibile rischia di spostare l’attenzione sulla realtà. Già perchè questi due anni sono stati tremendi e non possono essere cancellati in un sol colpo. Retrocessione all’ultimo posto e anno 2019 con zero vittorie per diciotto gare consecutive, un record davvero triste da sottolineare. Inoltre, altro elemento da rilevare, gli abbonati hanno deciso di vincolarsi alla Ternana – a costi ricordiamo irrisori – senza conoscere la campagna acquisti delle Fere.

Ebbene, è importante ricordare un altro aspetto peraltro già rimarcato. Il prezzo così basso faciliterà un eventuale disinnamoramento ai colori sociali e contestuale rinuncia al Liberati, qualora le cose non si dovessero mettere come tutti auspichiamo. Ecco dunque che Stefano Bandecchi, Paolo Tagliavento, Luca Leone e Fabio Gallo sono consapevoli della grande responsabilità in arrivo. Riportare pubblico allo stadio è fondamentale per generare interesse, aiutare a trascorrere due ore diverse dal solito per chi è poco abituato, generare un fenomeno sociale. Una responsabilità più di uno stimolo perchè c’è in ballo, come accadde nel 2003/2004, la generazione presente e futura e legata alla Ternana. In quel frangente vennero dispersi nel nulla migliaia di appassionati, dopo un girone di ritorno disgraziato. Anche stavolta si partirà da una base a cinque cifre. Occorrerà davvero fare le cose per il bene dei rossoverdi e di un’intera comunità cercando di ‘fidelizzare’ al massimo l’ottima scelta adottata dal club di via della Bardesca.

Ultime News:

Logo Calcio Ternano

Contatti

Testata registrata al Tribunale di Terni - Autorizzazione 4/2014 del 02/09/2014 - Direttore responsabile: Tommaso Maria Ferrante

Copyright 2014-2019 © Associazione Calcio Ternano, Tutti i diritti riservati. | P.Iva: 01532450556 | Powered by