Ternana ufficiale, Carlo Mammarella saluta la Pro Vercelli

Ternana ufficiale, Carlo Mammarella saluta la Pro Vercelli

Una lunga lettera per salutare i tifosi della Pro Vercelli prima del passaggio alla Ternana. L’ormai ex capitano dei  leoni piemontesi Carlo Mammarella dichiara quanto segue al portale piemontese:

La prima fase. “Ricordo ancora benissimo quei giorni. Arrivavo da una lunga esperienza con il Lanciano, società a cui ero legatissimo. Il primo impatto con Vercelli, lo ammetto, non fu semplicissimo: la nebbia, la squadra che stava attraversando un momento non facile. I presupposti, quindi, non erano dei migliori: poi, per fortuna, tutto andò per il verso giusto”.

La società. “Sin dai primi tempi mi accorsi subito di essere arrivato in un posto felice: ambiente familiare, dirigenti giovani e preparati che quindi permettono di avere sempre i riferimenti ben precisi. La società è sempre stata presente e puntuale. Devo ringraziare di cuore il Presidente Massimo Secondo, nostro primissimo tifoso, e i suoi collaboratori per gli innumerevoli sacrifici compiuti. Termino questa mia avventura a Vercelli con il dispiacere di non essere riuscito, insieme con i miei compagni e con lo staff, a riportare la Pro Vercelli dove l’avevo trovata”.

Strada facendo… . “Il mio soggiorno a Vercelli e la militanza nella Pro Vercelli mi hanno dato sempre di più con il trascorrere del tempo. Mese dopo mese ha focalizzato ancor meglio cosa significasse indossare la gloriosa Bianca Casacca. Ho approfondito sugli studi sulla città e sul club dei 7 scudetti. Non scorderò mai le piacevolissime serate, compresi gli eventi organizzati al teatro Civico, sulla storia della Pro Vercelli. E così ho apprezzato la cucina vercellese, avendo il privilegio di conoscere numerosissime persone splendide anche al di fuori del mondo calcistico”.

I ricordi. “Ce ne sarebbero svariati. Le salvezze in serie B sono state l’equivalente di vittorie di campionati. Vercelli è una piazza piccola, ma non per questo meno attrezzata o ambiziosa di altre. Anzi. Durante il mio percorso professionale a Vercelli, purtroppo, ci hanno lasciato anche alcuni cari amici. Tengo a citare Alberto Dalmasso, giovane giornalista che pubblicò il suo ultimo articolo proprio su di me. Sin da subito con i suoi genitori è nato un rapporto di amicizia e stima: sono stato onorato di poterli aiutare durante gli eventi organizzati dalla valorosa Onlus nata proprio in suo ricordo”.

I ringraziamenti. “Quando si lascia una città e una società i pensieri vengono rivolti a tutti coloro che in questi anni ti sono stati vicino. Per non dimenticare nessuno, quindi, i miei più sinceri ringraziamenti vanno rivolti al Presidente Massimo Secondo con l’intera dirigenza passando per tutti coloro che hanno frequentato e collaborato con la “famiglia-Pro Vercelli”. Ogni allenatore mi ha dato qualcosa facendomi crescere anche se non sono più un ragazzino. Con le scuole e i bambini ho sempre avuto un rapporto particolare per cui a tutti voi devo dire GRAZIE”.

Il rapporto con i tifosi. “Il pubblico vercellese magari non avrà numeri stratosferici, ma a livello di calore ed affetto non ci ha mai fatto mancare il supporto. Grazie ai ragazzi della Curva Ovest così come a tutti gli appassionati vercellesi degli altri settori e dei club di tifo organizzato”.

L’appello finale. “Ho davvero percepito la stima e l’ammirazione da parte di numerosi vercellesi, anche per le mie doti umane fuori dal campo. Mi piacerebbe che i bimbi vercellesi di oggi potessero conoscere e apprendere a fondo la gloriosa storia della Pro Vercelli. Sarebbe un peccato che questa leggenda non avesse la giusta attenzione da parte delle nuove generazioni”.

Ultime News:

Logo Calcio Ternano

Contatti

Testata registrata al Tribunale di Terni - Autorizzazione 4/2014 del 02/09/2014 - Direttore responsabile: Tommaso Maria Ferrante

Copyright 2014-2019 © Associazione Calcio Ternano, Tutti i diritti riservati. | P.Iva: 01532450556 | Powered by