Rieti-Ternana, aspetti positivi e meno positivi dei rossoverdi

Rieti-Ternana, aspetti positivi e meno positivi dei rossoverdi

Seconda vittoria e passaggio del turno per la Ternana di Fabio Gallo. I rossoverdi hanno superato 3-1 il Rieti chiudendo a punteggio pieno il proprio girone di Coppa Italia. Gli ‘up and down’ del match

Aspetti positivi delle Fere

1 – Sei reti in due partite. Rispetto a quanto constatato nel corso del 2019 c’è una netta controtendenza. Non era mai capitato realizzare tre reti in una sola partita, stavolta le Fere ne hanno segnate tre sia all’Olbia che al Rieti, di buon auspicio!

2 – Bene i subentranti: dalla rifinitura di Vantaggiato, apparso in buone condizioni, al gol di Partipilo al debutto. Segnali positivi in  ottica campionato

3 – Fase difensiva ok. Al netto di qualche tentennamento sul risultato di 2-0 complessivamente buona la prova del pacchetto arretrato soprattutto nelle prestazioni singole di Suagher, poi sostituito per un problema muscolare, Sini e Russo

4 – Conferma Mammarella. Piede educato, traversoni disegnati con qualità e precisione. Un calciatore delle sue caratteristiche mancava da troppo tempo

5 – Tifosi. E’ vero che la distanza ha favorito la presenza degli sportivi. Tuttavia i 600 allo Scopigno hanno fatto sentire il proprio affetto per tutta la durata del match, servirà il loro contributo per superare le difficoltà di una stagione che si annuncia tosta. Molto emozionante la dedica a Pasquale Cunzi

6 – Rovesciata di Salzano. La teniamo per ultimo ma è probabilmente l’aspetto maggiormente positivo della serata. Il gesto tecnico notevole lo potrebbe aiutare e ulteriormente spingere verso il riscatto in maglia rossoverde dopo il brutto infortunio ormai alle spalle

Aspetti negativi delle Fere

1 – Imprecisione nella finalizzazione della manovra. Si è notata soprattutto nella prima frazione di gioco. Troppi palloni sprecati o mal distribuiti soprattutto nella zona nevralgica del campo

2 – Difficoltà sull’esterno destro: Parodi ha spinto poco sul versante di competenza mentre dall’ingresso in campo di Guiebre il giovane Nesta, che aveva sostituito l’ex Cittadella, ne ha sofferto la velocità

3 – Furlan poche luci molte ombre. A nostro avviso si depotenzia il valore del calciatore utilizzandolo da trequartista. Ieri ha faticato enormemente a trovare la giocata vincente ed è stato raramente pericoloso. Un passo indietro rispetto alla prova confortante contro l’Olbia, soprattutto fornita nella ripresa

 

Ultime News:

Logo Calcio Ternano

Contatti

Testata registrata al Tribunale di Terni - Autorizzazione 4/2014 del 02/09/2014 - Direttore responsabile: Tommaso Maria Ferrante

Copyright 2014-2019 © Associazione Calcio Ternano, Tutti i diritti riservati. | P.Iva: 01532450556 | Powered by