Guardea, Giuliano Avola: “Mio fratello allenatore? E’ un martello!”

Guardea, Giuliano Avola: “Mio fratello allenatore? E’ un martello!”

Il Guardea del tecnico Filippo Avola, nell’ultimo incontro disputato, ha battuto per 3-0 l’Ammeto in casa. Al taccuino di www.calcioternano.it è intervenuto suo fratello, ossia Giuliano Avola, centrocampista rossoblù autore del primo gol dell’incontro.

Le parole di Giuliano Avola

“Abbiamo approcciato bene la partita domenica. L’Ammeto non è stato un avversario facile visto che loro hanno buone individualità e sono una buona squadra. Noi ci siamo allenati per andarli a prendere alti anche perché è un’idea di gioco che, viste le nostre caratteristiche, ti può aiutare. Allo stesso tempo siamo stati bravi ad aspettarli tutti sotto la linea della palla e poi a ripartire. Stiamo iniziando ad entrare nei meccanismi di gioco, il mister vuole cosi. Nell’ultimo incontro tutti i mie compagni di squadra sono stati ineccepibili. quindi un grande plauso va fatto a loro.

Il racconto del gol. “Ho preso la sfera a centrocampo dopo un giro palla, non ho avuto un pressing da parte degli avversari i quali mi hanno permesso di superare il cerchio del campo  e quando un loro centrocampista mi stava venendo incontro ho calciato. La palla è partita tesa e bassa verso l’angolo sinistro del portiere e viste le condizioni del campo, umido e bagnato, questa ha preso velocità ed è finita in rete.”

Il cammino finora del Guardea: 4 punti in tre partite. “Onestamente ci aspettavamo qualcosa in più. Comunque sia il campionato è iniziato ora, la squadra inizia ad amalgamarsi bene ed abbiamo ottimi giocatori per poter dire la nostra in questo campionato.”

Il rapporto con il fratello allenatore. “C’è un rapporto bellissimo sia dentro il campo ma soprattutto fuori. Siamo molto uniti, tutta la nostra famiglia lo è. Ne vado molto fiero. Per quanto riguarda la sua figura di allenatore posso dire che è molto preparato. Lui ha sempre avuto l’idea di gestione in primis la squadra. Molto attento a tutti i giocatori e allo stesso tempo alle formazioni avversarie. Anche quando giocava cercava sempre di capire se c’era un malumore in qualche giocatore per poi tirargli fuori il massimo. Inoltre recepiva notizie sugli avversari cosi da confrontarsi con il mister. Adesso da allenatore è un martello, se fosse per lui gli allenamenti durerebbero più di 2 ore.”

Obiettivi. “La squadra è stata costruita per fare bene. Noi lavoriamo settimana dopo settimana, domenica dopo domenica cercando di dare il massimo per la maglia del Guardea. Sicuramente possiamo essere una squadra che potrà dare fastidio a molte realtà costruite per vincere. Abbiamo una società alle spalle seria e forte la quale cerca di metterci, nei limiti del possibile, in condizione di fare bene.”

Ultime News:

Logo Calcio Ternano

Contatti

Testata registrata al Tribunale di Terni - Autorizzazione 4/2014 del 02/09/2014 - Direttore responsabile: Tommaso Maria Ferrante

Copyright 2014-2019 © Associazione Calcio Ternano, Tutti i diritti riservati. | P.Iva: 01532450556 | Powered by