Ternana, un buon pareggio che complica i piani dei rossoverdi

Ternana, un buon pareggio che complica i piani dei rossoverdi

Una giornata che lascerà il segno, la quindicesima di andata, sotto tutti i punti di vista. La Ternana conquistando un buon pareggio in casa dell’imbattuto Teramo ha fatto appieno il suo dovere. Tuttavia le notizie negative arrivano  dagli altri campi. Domani pomeriggio il Giudice Sportivo assegnerà il 3-0 a tavolino alla Reggina ristabilendo le distanze in classifica. Inoltre le vittorie di Monopoli, Potenza, Bari e Catanzaro complicano ulteriormente i piani in ottica vertice o comunque posizioni di nicchia.

Ternana, un buon pareggio per le Fere

Cinque vittorie e due pareggi – lo score interno di un Teramo – che ha costruito gran parte delle sue fortune davanti ai propri tifosi. Partita dunque complicata per Mammarella e compagni i quali potevano subito recriminare per un passaggio all’indietro – punizione a due in piena area – non ravvisata da Cudini di Fermo. Una direzione che ha lasciati perplessi allorquando il direttore di gara ha sorvolato su un episodio apparso nettamente da massima punizione con protagonista Guido Marilungo. A livello di occasioni gli abruzzesi ne hanno create sicuramente di più. Il problema, ormai noto della Ternana, è quello di costruire numerosi presupposti per poi non riuscire a capitalizzare.

Quando poi gli attaccanti sono in giornata no tale evidenza appare ancora più ingigantita. Escludendo il gol Partipilo non si è quasi mai visto ed anche Marilungo non ha fatto molto meglio, anzi. Infine il solito lottatore Ferrante ha però sbattuto contro il muro dei centrali difensivi i quali non gli hanno concesso un solo tiro in porta. Le note liete arrivano dagli interpreti di mediana: Proietti è un regista come pochi. Prende rischi, aiuta i compagni, recupera centinaia di palloni ed è supportato da un Palumbo sempre più trascinatore, anche se a volte dovrebbe fermare la sua esuberanza. Il solito Mammarella disegna traiettorie magnifiche, quantomeno per 65-70 minuti, risultando sempre tra i migliori. La disattenzione sul pareggio immediato è costata due punti alla Ternana. Un coacervo di corresponsabilità tra lo stesso Mammarella, Palumbo e Suagher i quali si sono fatti sorprendere dall’incedere degli avversari.

Resta la consapevolezza di vedere una squadra ben allenata che sa disegnare ottime trame di gioco ma un pizzico incompiuta. Chissà se il mercato di gennaio potrà portare quella ciliegina che serve per completare una torta, al momento, davvero gustosa da assaporare…

Ultime News:

Logo Calcio Ternano

Contatti

Testata registrata al Tribunale di Terni - Autorizzazione 4/2014 del 02/09/2014 - Direttore responsabile: Tommaso Maria Ferrante

Copyright 2014-2019 © Associazione Calcio Ternano, Tutti i diritti riservati. | P.Iva: 01532450556 | Powered by