Campitello Juniores, David Castrica: “Mi aspettavo qualche punto in più”

Campitello Juniores, David Castrica: “Mi aspettavo qualche punto in più”

Il Campitello Juniores, militante nel torneo regionale A1, ha chiuso il 2019 con 23 punti e al sesto posto (in coabitazione con l’Olympia Thyrus ndr).  Il tecnico David Castrica, al taccuino di www.calcioternano.it, ci ha parlato del cammino della sua squadra in questa prima parte di stagione.

Le parole dell’allenatore

“E’ un bilancio positivo anche se la classifica non rispecchia i valori che la mia squadra ha messo in campo. Siamo un po’ in debito, creiamo tantissime occasioni da gol ma concretizziamo poco. Sono sincero, per questa prima parte, mi aspettavo qualche punto in più.”

Le maggior insidie. “Sono stati gli infortuni. Abbiamo avuto due ragazzi che si sono fatti male in questa prima parte di torneo, ad uno di questi è saltato il crociato mentre l’altro ha subito la rottura della spalla. Con una rosa di tutti 2002, con la quale affronti formazioni composte da calciatori 2001 con qualche fuoriquota 2000, siamo andati un po’ in difficoltà. Il nostro obiettivo primario è quello di far crescere i nostri ragazzi del vivaio.”

Il torneo regionale. “Il campionato A1 è molto bello e allo stesso tempo avvincente.  Ci sono giocatori i quali sono in orbita delle prime squadre di Eccellenza e Promozione, inoltre le compagini che compongono il nostro raggruppamento sono attrezzate ed è stimolante confrontarsi con queste realtà. Spesso capita che la prima squadra faccia scendere in juniores alcuni ragazzi i quali militano in pianta stabile con i “grandi”.  Questo per noi può rappresentare una difficoltà, affrontiamo questo torneo con calciatori quasi tutti sottoquota. Comunque sia sono molto contento che la società del Campitello mi abbia dato l’opportunità di allenare questa squadra e partecipare al campionato regionale A1.”

Obiettivi. “E’ quello di raggiungere un salvezza tranquilla, mantenere la nostra attuale posizione di classifica cioè quinto/sesto posto e far crescere 3/4 calciatori classe 2002 e mandarli, il prossimo anno, in prima squadra. Rimanendo in linea con le direttive societarie, cioè quelle di far giocare in prima squadra tutti ragazzi provenienti dal settore giovanile rossoblù. “

La lotta al vertice. “Il Sansepolcro è una squadra attrezzata, ha dei giocatori competitivi e loro giocano con molti calciatori classe 2002. Secondo me ha qualcosa in più rispetto alle altre contendenti alla vittoria finale, anche se l’unica squadra che ci ha messo in difficoltà seriamente è stata l’Orvietana di Fatone. Quest’ultimo è un tecnico molto preparato ed ha un collettivo forte per la categoria. I biancorossi potrebbero dare del filo da torcere all’attuale leader della graduatoria. Attenzione alla Nestor, secondo me le prime tre squadre rispecchiano l’andamento della classifica.”

La classifica del campionato Juniores A1

Sansepolcro 37, Orvietana 35, Nestor 32, Petrignano 29, Narnese 28, Olympia Thyrus 23, Campitello 23, Ducato 22, Pontevecchio 21, Fontanelle Branca 21, Angelana 19, Baldaccio Bruni 19, San Sisto 16, Casa del Diavolo 13, Castel del Piano 13, Gualdo Casacastaldo 13

Ultime News:

Logo Calcio Ternano

Contatti

Testata registrata al Tribunale di Terni - Autorizzazione 4/2014 del 02/09/2014 - Direttore responsabile: Tommaso Maria Ferrante

Copyright 2014-2019 © Associazione Calcio Ternano, Tutti i diritti riservati. | P.Iva: 01532450556 | Powered by